quello che faccio

EtnaComics 2013: dal lato dei Comics

La frittata è fatta. Il Festival è finito.

397416_10200599233996082_143551854_n

Come sempre, si inizia già a pensare all’anno prossimo, si rimugina su quello che è andato male più di quello che è andato bene, ci si lamenta internamente di una frase detta e di un errore di stampa che poteva essere corretto… e credo sia proprio questo il motivo per cui EtnaComics, a conti fatti, nonostante tutti i pensieri, cerchi di migliorarsi sempre di più.

Forse noi dello staff Comics siamo particolarmente esigenti, fatto sta che l’entusiasmo generale è molto alto, e voglio un attimo accodarmi alle sole emozioni positive. Di contro, io ho vissuto in un microcosmo a causa della mia (ancora) attuale impossibilità a muovermi. Fondamentalmente, vivevo nella mia Area. Ed essendo andata BENISSIMO non ho un’idea completa della Fiera, non sono mai neanche salito a primo piano, per capirci.

993073_10200603950073981_1781666224_n

994804_10200603949073956_1455745281_n

Il rapporto che esiste fra noi “Comics” in quei giorni è davvero simbiotico, e non perché in gran parte si dorme insieme, ma perché si vive un’esperienza oltre ogni limite, dove il tempo dalla mattina alla notte, e poi all’indomani, è un flusso continuo ed ininterrotto di lavoro, fatica, sudore ed emozione. Tre giorni a EtnaComics con loro equivalgono ad almeno tre anni lavorativi di ufficio con dei colleghi “normali”, e la dimostrazione è che questa emozione, questa passione, riusciamo a trasmetterla a chi ci sta intorno, in primis gli ospiti della Fiera, che non raramente si lasciano andare in commenti e paragoni veramente incredibili. Tutti vogliono tornare e tutti rischiano di venire fagocitati dal nostro entusiasmo.

968808_10200588462846810_1575957028_n

Quest’anno, poi, ha significato molto per me sotto altri punti di vista, dato che ero lì anche come autore, presentando ufficialmente Dieci Giorni da Beatle e iniziando a raccogliere commenti, recensioni amatoriali e apprezzamenti di ogni tipo, come l’assolutamente inaspettato premio “Miglior Disegnatore”.

8446_10200603942513792_700597209_n

BMWeXw3CAAAo9Mf (1)

944719_10200601800660247_63933354_n

Ma ho anche dato, come al solito, sfogo al mio lato nerd, giocando a Bang! con Emiliano Sciarra, il suo creatore, cantando Daltanious e Il Grande Mazinga in compagnia di Doug, il cantante originale, o, più in generale, cantando quasi l’intero canzoniere delle sigle di Cartoni anni 80, con il “nostro” Emiliano, Fabio, Maurizio, Pippo e gli ormai amici aggiunti come Fabrizio Mazzotta e Maurizio Merluzzo (ormai parte integrante dello staff, come Fabrizio dal primo anno), e ospiti appassionati, stati al gioco (durato quasi due ore e mezza), come Alessio Puccio e Stefano Vietti.

7280_10201226800342299_549025580_n

966470_10201226802062342_1373383089_o

943465_10201226861703833_449686684_n

999548_10200603946273886_1430839351_n

967162_10201226801982340_521383009_o

Ma torniamo a EtnaComics, e al mio ruolo. Quest’anno mi sono imbarcato nella modellazione di una nuova Area, chiamata Talent Scout, dove era possibile provare a fare colloqui professionali con editori, didattici con disegnatori, ma anche seguire una specie di “corso in tre puntate”, spalmato nei tre giorni, in (buonja) compagnia di Marcello Buonomo della Lavieri Edizioni, sul rapporto fra l’editore e il disegnatore, dal primo colloquio, passando alla realizzazione di un progetto e finendo con la stipulazione di un contratto.

969466_10200603943193809_1015573959_n

Ogni giorno quest’area è stata ammassata di giovani ragazzi, in attesa di potere parlare con qualcuno o di ascoltare parole utili (sì, perché poi, alla fine, anche per gli “scartati”, si cercava sempre di spiegare i motivi, che potrebbero non essere solo “bello” o “brutto”). Sicuramente, chi è stato lì tutti e tre i giorni (e lo hanno fatto molti) ha percepito il senso di un cammino importante.

IMG_1958

Ho goduto di uno scambio sincero di passione. Rivedere negli occhi di quei ragazzi quel senso di attesa e di appagatezza mi ha fatto sentire davvero orgoglioso. Credo, sinceramente, di avere gestito una cosa bella, che alcuni ricorderanno con una certa importanza. Il simbolo, in questo senso, è stato un piccolo ragazzo, di quasi tredici anni (quando gli altri erano tutti almeno ventenni), con due occhi vispi e il fuoco sacro dentro di sé, al punto da aver già preso in mano il pennello per inchiostrare. Mentre gli parlavo, per esortarlo ad andare avanti così, quasi mi commuovevo io.

Poi, conoscendo già molti ragazzi, vuoi per la Scuola o per altro, e vederli parlare, e magari uscirne felici, è stata la mia più grande soddisfazione. Più di ogni libro o premio.

1000446_10200603944113832_90557234_n

E ringrazio di cuore tutti gli editor e autori che si sono prestati al gioco, tutti senza risparmiarsi (alcuni, addirittura, sono tornati, come Enoch e Vietti, Bottero ha voluto parlare con un gruppo intero per fargli un discorso formativo comune, e Giovanna Casotto, finito l’orario, ha continuato a vedere i ragazzi rimanenti da un’altra parte)

Infine, non me ne voglia nessuno, l’incontro “da ricordare” è stato quello con Robin Wood. Mi ha raccontato tante belle cose, ed è stato bello.

971997_10200603937953678_1111459153_n

Ma questi giorni non sarebbero stati gli stessi se non avessi avuto Sabrina accanto. Partita insieme a tutto lo staff, ufficialmente avrebbe dovuto “solo” aiutarmi nelle cose che non potevo fare (scappare a cercare qualcuno, andare a consegnare un book…), e invece si è trasformata in un vero e proprio pezzo dello Staff, capendo quali fossero le mie esigenze, a volte prevedendole, ascoltando, capendo, e aiutandomi al duemila per cento in un’area che l’ultimo giorno chiamavo ormai “la nostra area”.

5339_10200603937353663_1138219816_n

Ecco quindi nomi e cognomi del migliore staff del secolo:

Dario Cherubino

Sergio Algozzino

Pippo Burruano

Fabio Butera

Vincenzo Salvo

Giovanna Uttila

Anna Zito

Sabrina Di Vita

Maurizio Clausi

Vincenzo Salvo

Nadia Davì

Gabriella Minissale

e poi, ovviamente, Monia Barbagallo. Speriamo di rimanere sempre così belli. Chiaramente grazie ad Alessio Riolo e Antonio Mannino.

Infine, come ogni anno, c’è stata una lista di tormentoni o momenti topici. Io voglio semplicemente elencarli come fossero dei titoli, difficilmente li capirete, ma servono a me come promemoria:

“Non ci ascolta mai nessuno”, detto però alla rotonda di fronte la stazione.

James O’Barr.

Sabbie mobili che sbarrano la via.

Storpio.

E chiudo con la frase migliore: “Il culturista ha vanificato ogni speranza”.

934622_10201226845143419_918915494_n

181221_10200596042156288_509934419_n


Bibliografia completa

Ho fatto un elenco di tutti i miei lavori che ruotano intorno al fumetto, e al disegno in generale, partendo dalle pubblicazioni amatoriali, ma solo, e sempre, roba pubblicata.

Perché l’ho fatto? Megalomania? Insicurezza cronica (così da dimostrare a me stesso di aver fatto qualcosa in questi anni)? Pura e semplice deformazione professionale da archivista?

Bo.

17Fumetterie4

Allo stato attuale, eccolo:

1997:
Tuttoquanto n. 101, maggio 1997, Helix Media Editore, copertina
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 2, 27-09-1997, Xiomenos (8 tavole)
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 4, 11-10-1997, K’Matrix (4 tavole)
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 5, 18-10-1997, K’Matrix (4 tavole)
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 6, 25-10-1997, La Sindrome di Moebius (2 tavole)
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 7, 1-11-1997, Dietro le quinte della mostra (1 tavola)
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 10, 22-11-1997, Kern (8 tavole)

1998:
Area 51 (inserto de Il Mediterraneo) n. 16, 3-01-1998, copertina

1999:
6864 ore al 2000, Catalogo Affiche, ottobre 1999, 8 tavole

2000:
Fandango n. 7, Panini Comics, luglio 2000, Foolys ep. 1 (4 tavole)
Hobby Planet n. 1, MBE, marzo 2000, Foolys ep. 2 (4 tavole)
Hobby Planet n. 1, MBE, maggio 2000, Foolys ep. 3 (3 tavole + illustrazioni)
Hobby Planet n. 1, MBE, agosto 2000, Foolys ep. 4 (4 tavole)
Il Commissario Montalbano CD-ROM, Il Cane di Terracotta, Sellerio Editore, 2000, colorazione
Niño n. 3, dicembre 2000, illustrazioni

2001:
Ninos Ferrato, Il gatto dalle lunghe zampe, Lo Sciacallo Elettronico, ottobre 2001, 8 tavole
Palermo-Dubrovnik andata e ritorno, Catalogo Affiche, settembre 2001, 2 illustrazioni
Il Commissario Montalbano CD-ROM, Il Ladro di Merendine, Sellerio Editore, 2001, colorazione

2002:
Il Commissario Montalbano CD-ROM, La voce del Violino, Sellerio Editore, 2002, colorazione
Piccoli brividi n. 1, Panini Comics, giugno 2002, (9 tavole + illustrazioni)
Piccoli brividi n. 2, Panini Comics, novembre 2002 (9 tavole + illustrazioni)
Fumettagenda 2002, Luca Bonanno Editore, Foolys ep. 3

2003:
Piccoli Brividi, Panini Comics, edizione spagnola, 3 numeri contententi i 6 numeri prodotti per l’Italia (20 tavole e illustrazioni inedite)
Fumettagenda 2003, Luca Bonanno Editore, Foolys ep. 4
Monster Allergy n. 4, Buena Vista Comics, ottobre 2003, colore + illustrazione
Monster Allergy n. 5, Buena Vista Comics, novembre 2003, colore
Monster Allergy n. 6, Buena Vista Comics, dicembre 2003, colore
Cartolina Natale Panini Comics, dicembre 2003

2004:
No comment 2004, Luca Bonanno Editore, Foolys ep. 5 (4 tavole)
Chiaroscuro n. 1, Sergio Algozzino, Altroquando, dicembre 2004, illustrazioni inedite + Foolys ep. 6 (4 tavole)
Il Primitivo Magazine n. 1, Il Primitivo Editore, novembre 2004, The sweet dinosaur (3 tavole)
Ratman Color Special n. 2, Topin the wonder mouse, ottobre 2004, colore
Monster Allergy n. 8, Buena Vista Comics, febbraio 2004, colore
Monster Allergy n. 9, Buena Vista Comics, marzo 2004, colore
Monster Allergy n. 10, Buena Vista Comics, aprile 2004, colore
Monster Allergy n. 11, Buena Vista Comics, maggio 2004, colore + illustrazioni
Monster Allergy n. 12, Buena Vista Comics, giugno 2004, colore
Monster Allergy n. 14, Buena Vista Comics, agosto 2004, colore
Monster Allergy n. 18, Buena Vista Comics, dicembre 2004, colore

2005:
Il Primitivo Magazine n. 2, Il Primitivo Editore, novembre 2005, The sweet dinosaur (3 tavole) + Giovanni (5 tavole)
Gioco di china, Catalogo Palermo-Salonicco, 2005, Foolys ep. 5
Margini n. 2, Navarra Edizioniottobre 2005, illustrazioni
Tutt’a un Tratto, Tunuè, maggio 2005, saggio
Monster Allergy n. 20, Buena Vista Comics, febbraio 2005, colore
Monster Allergy n. 23, Buena Vista Comics, maggio 2005, colore
Monster Allergy n. 26, Buena Vista Comics, agosto 2005, colore
Monster Allergy n. 29, Buena Vista Comics, novembre 2005, colore + 1 tavola
Avatar n. 0, Cronache di Topolinia, novembre 2005, cover
Avatar n. 1, Cronache di Topolinia, novembre 2005, cover
Avatar n. 2, Cronache di Topolinia, dicembre 2005, cover
Tea Sisters n. 1, Il codice del Drago, Piemme, 2005, supervisione

2006:
Monster Allergy, illustrazioni per Card Game
Monster Allergy, illustrazioni per English Book
Leggere Hugo Pratt, Tunuè, ottobre 2006, illustrazione
Il Piccolo Missionario n. 931, maggio 2006, Banda PM, 10 tavole
Avatar n. 3, Cronache di Topolinia, marzo 2006, cover
Avatar n. 4, Cronache di Topolinia, aprile 2006, cover
Avalonia special n.2, Cronache di Topolinia, aprile 2006, cover
Avatar n. 5, Cronache di Topolinia, ottobre 2006, cover
Avatar n. 6, Cronache di Topolinia, novembre 2006, cover
Mono n. 1, Tunuè, novembre 2006, supervisione e 1 tavola
Geronimo Stilton, Grandi Storie, L’isola del tesoro, 2006, 5 illustrazioni

2007:
Avatar special n. 1, Cronache di Topolinia, marzo 2007, cover
Resistenze, Beccogiallo, giugno 2007, 4 tavole
Mikido, Soleil Edition, 2007, disegni e colore
Mono n. 2, Tunuè, aprile 2007, supervisione e 1 tavola
Mono n. 3, Tunuè, novembre 2007, supervisione
Pluie d’été, Les Humanoides Associés, 2007, volume
Lanfeust Mag n. 100, Soleil Edition, luglio 2007, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 101, Soleil Edition, agosto 2007, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 102, Soleil Edition, settembre 2007, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 103, Soleil Edition, ottobre 2007, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 104, Soleil Edition, novembre 2007, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 105, Soleil Edition, dicembre 2007, Epictete, strip
Il signor Vattelapesca, Spettacolo teatrale di Sergio Vespertino, Animazioni

2008:
Il Piccolo Missionario n. 954, aprile 2008, Banda PM, 10 tavole
Avatar special n. 2, Cronache di Topolinia, giugno 2008, cover
X-campus, Panini Comics, 2008, colore e supervisione del colore
Zero Tolleranza, Beccogiallo, giugno 2008, 3 tavole
***Ballata per Fabrizio De Andrè, Beccogiallo, dicembre 2008, volume***
Mono n. 4, Tunuè, giugno 2008, supervisione
Mono n. 5, Tunuè, novembre 2008, supervisione
***Pioggia d’estate, 001 edizioni, ottobre 2008, volume***
X-treme Tuning n. 1, Enrico Barbieri Editore, marzo 2008, colore
X-treme Tuning n. 2, Enrico Barbieri Editore, maggio 2008, colore
Lanfeust Mag n. 106, Soleil Edition, gennaio 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 107, Soleil Edition, febbraio 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 108, Soleil Edition, marzo 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 109, Soleil Edition, aprile 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 110, Soleil Edition, maggio 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 111, Soleil Edition, giugno 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 112, Soleil Edition, luglio 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 113, Soleil Edition, agosto 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 114, Soleil Edition, settembre 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 115, Soleil Edition, ottobre 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 116, Soleil Edition, novembre 2008, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 117, Soleil Edition, dicembre 2008, Epictete, strip
V for Fumetto, ProGlo, 2008, volume collettivo
Crime suspen stories n. 1, 001 edizioni, 2008, colore cover
Frontline combact n. 1, 001 edizioni, 2008, colore cover
Piracy n. 1, 001 edizioni, 2008, colore cover
The Haunt of Fear n. 1, 001 edizioni, 2008, colore cover
Weird Fantasy n. 1, 001 edizioni, 2008, colore cover
Ministero, 001 edizioni, 2008, colore cover

2009:
Il mucchio selvaggio n. 656, marzo 2009, The musical box, 2 tavole
***Comix Show, 001 edizioni, ottobre 2009, volume***
Joy Cut, PillowCase, 2009, illustrazioni per il videoclip Mister Man e booklet del cd
Akkura, Brucerò la Vucciria col mio piano in fiamme, Dario Flaccovio Editore, novembre 2009, cover
Epictete, Soleil Edition, novembre 2009, volume
Lupo Alberto n. 291, settembre 2009, colore di un episodio
Dinofroz world magazine n. 1, GP Publishing, marzo 2009, supervisione
Dinofroz world magazine n. 2, GP Publishing, maggio 2009, supervisione
Dinofroz world magazine n. 3, GP Publishing, luglio 2009, supervisione
Dinofroz world magazine n. 4, GP Publishing, ottobre 2009, supervisione
Dinofroz world magazine n. 5, GP Publishing, dicembre 2009, supervisione
Il messaggero dei ragazzi n. 913, febbraio 2009, Meg, supervisione colore
Lanfeust Mag n. 118, Soleil Edition, gennaio 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 119, Soleil Edition, febbraio 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 120, Soleil Edition, marzo 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 121, Soleil Edition, aprile 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 122, Soleil Edition, maggio 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 123, Soleil Edition, giugno 2009, Epictete, strip
Lanfeust Mag n. 124, Soleil Edition, luglio 2009, Epictete, strip
Crime suspen stories n. 2, 001 edizioni, 2009, colore cover
Frontline combact n. 2, 001 edizioni, 2009, colore cover+
Piracy n. 2, 001 edizioni, 2009, colore cover
The Haunt of Fear n. 2, 001 edizioni, 2009, colore cover
Weird Fantasy n. 2, 001 edizioni, 2009, colore cover
Il collezionista di sogni, 001 edizioni, 2009, colore cover
Storia triste, 001 edizioni, 2009, colore cover

2010:
Young Strange, Panini Comics, 2010, colore
Lanfeust Mag n. 129, Soleil Edition, marzo 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 130, Soleil Edition, aprile 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 131, Soleil Edition, maggio 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 132, Soleil Edition, giugno 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 133, Soleil Edition, luglio 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 134, Soleil Edition, agosto 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 135, Soleil Edition, settembre 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 136, Soleil Edition, ottobre 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 137, Soleil Edition, novembre 2010, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 138, Soleil Edition, dicembre 2010, L’Étranger, strip
Dinofroz combact magazine n. 1, GP Publishing, febbraio 2010, supervisione
Dinofroz combact magazine n. 1, GP Publishing, aprile 2010, supervisione
Alice nel paese delle Meraviglie, Teatro Massimo di Palermo, ottobre 2010, supervisione delle animazioni realizzate dai ragazzi del Liceo Artistico Eustachio Catalano di Palermo.
Al Buio, Spettacolo teatrale di Ernesto Maria Ponte, 2010, illustrazioni per una scena
Alvan Major n. 3, 001 edizioni, 2010, colore cover
Barbara n. 1, 001 edizioni, 2010, colore cover

2011:
Lanfeust Mag n. 139, Soleil Edition, gennaio 2011, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 140, Soleil Edition, febbraio 2011, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 141, Soleil Edition, marzo 2011, L’Étranger, strip
Lanfeust Mag n. 142, Soleil Edition, aprile 2011, L’Étranger, strip
Calendario 2012, Prezzemolo & Vitale, illustrazioni
Crime suspen stories n. 3, 001 Edizioni, 2011, colore cover
Weird Fantasy n. 3, 001 edizioni, 2011, colore cover
Nuovo mondo, 001 edizioni, 2011, colore cover

2012:
Ballata per Fabrizio De Andrè, Beccogiallo, febbraio 2012, ristampa a colori
Cecio Felicio e Agata Patata, edizioni Arianna, febbraio 2012, illustrazioni
Hellzarockin’, Tunuè, marzo 2012, episodio su Ozzy Osbourne
Italia da fumetto, Tunuè, marzo 2012, colore cover
Casa Rio, Kemeco, illustrazioni per il sito
Rio Azzurro Bum Bum, Kemeco, etichetta

2013:
Musica Nuda, Blue Note Records, gennaio 2013, cover
La Vita SiCura, Regione Siciliana, Assessorato alla salute, 3 corti animati, animazioni e musica
Barbara n. 3, 001 edizioni, 2013, colore cover
***Dieci Giorni da Beatle, Tunuè, giugno 2013, volume***

Spider-Gek:
da Uomo Ragno n. 386, Panini Comics, marzo 2004, 1 volta al mese (eccezionalmente 2)

Altre edizioni estere:
Piccoli Brividi, Panini Comics, edizione francese, 2003.
Zack, dal n. 198, gennaio 2010, Epictete.
Monster Allergy, edizione francese della Soleil Edition
Monster Allergy, 1a edizione tedesca Carlsen, 2a edizione tedesca Egmont


Da piccolo volevo fare il pompiere

No, non è vero.
Ho sempre voluto fare il fumettista. Se penso a me da piccolo, penso solo alla mia scrivania e ai fogli di carta a quadretti.
Ho avuto però una fase da paleontologo e una da chimico; quando uscì Jurassic Park smisi di voler fare il primo, infastidito da un’improvvisa passione di massa per l’argomento, e abbandonai il secondo quando capii che non riuscivo ad andare oltre l’acqua distillata.

Alle scuole medie iniziai a maturare l’idea del musicista, un po’ più insistente a partire dal liceo, e più in là del professore di storia dell’arte.
Ma, nel frattempo, ero sempre calato sulla scrivania a disegnare, magari su fogli bianchi.
Fumettista lo sono, con la musica un po’ ci lavoro (ed è un ingrediente fondamentale dei miei fumetti), come professore insegno a Scuola del Fumetto. Che mi manca? La storia dell’arte. Difficilmente potrò insegnarla a scuola, ma forse, finalmente, potrò sfogare questo mio grande amore in qualche modo.
A presto per ulteriori, eventuali, notizie.

Nel frattempo, corro come un matto per finire l’ultimo libro. Qui non ho aggiornato molto al riguardo, ma sono a uno stadio piuttosto avanzato. Mi riprometto, con una scusa che già so, di fare un post apposito.

Già che ci siamo, dato che anche questa qui era passata inosservata, beccatevi la mia intervista al TG3.


Come prima

Non mi sono mai fermato, ma non ero più lo stesso… Se mi guardo indietro vedo un anno di crisi, un altro anno per cercare di uscire da quella crisi, l’inizio di una risalita, la ricaduta più bassa e poi eccomi qui.
Mi accorgo che tutto ė come prima perché mi alzo la mattina e accendo subito il computer. Questo piccolo gesto mi mancava da quasi tre anni, e adesso ho ripreso a farlo, così come non fermarmi la sera. In questo momento sono un treno in corsa che non riesco a fermare, certo, ho acquisito una certa disciplina, ma ė davvero inebriante passare una giornata come oggi, ininterrottamente a lavorare, noncurante dei dolori al collo. Era proprio quello che facevo in tempo, e questi dolori mi mancavano.


Musica Nuda: BANDA LARGA. Evoluzione di una copertina.

Non è la prima volta che disegno la copertina per un album (Akkura, Joy Cut), ma è sicuramente la prima volta che la collaborazione nasce da un rapporto già esistente, non solo professionale. Ho conosciuto Petra e Ferruccio diversi anni fa, lavoravo ancora per Monster Allergy e i figli di Petra ne erano appassionati, così, parlando parlando di fumetti, si iniziò a parlare di altri progetti e, concerto dopo concerto, il nostro legame si fece via via più carino.
Venne quindi naturale l’anno scorso parlare di un ipotetico libretto o copertina che per un prossimo album che avrei fatto volentieri… ed eccoci qua.
Le prime idee veloci, un mix di tavoletta grafica e fotomontaggi orrendi, sapendo solo che avrebbero inciso insieme ad una intera orchestra, furono queste:

01

02

Poi Petra mi disse che avrebbero voluto una impostazione “orizzontale”, come quella di Musica Nuda 2. Il tutto veniva dal titolo, rimasto definitivo, Banda Larga.

Così, rividi un po’ le idee, e le mie proposte diventarono queste:

05

04

03

Focalizzato tutti che la preferita rimaneva sempre la visione dall’alto di loro sdraiati sugli strumenti musicali, passai allora al disegno definitivo.
Iniziai dal fondale, eccone una parte solo inchiostrata:

06

Subito dopo passai ad acquarellarlo, ecco la stessa sezione colorata, prima di essere “pulita” e impaginata:

07

Ecco dunque il fondale nella sua interezza:

08

Finito quello, passai a loro due. C’è una foto di Petra che mi piace tanto a cui volli ispirarmi:

09

Per Ferruccio… beh, praticamente era come disegnare ME coi capelli diversi, quindi era molto più facile!
In ogni caso, non sapendo bene come muovermi, provai qualcosa di realistico, ecco la scansione ancora da sistemare:

10

Ed ecco un primo montaggio:

11

Questa era una prova per vedere se la cover, presa a solo, funzionava. Notare gli occhi di Petra diversi:

12

Infine, dopo aver consegnato, si son messi di mezzo i francesi, che hanno sempre il naso più lungo di tutti, e preferivano il disegno nella versione in bozza… ovvero un delirio, dato che quello aveva una risoluzione ridicola e non mi rappresentava molto. Però ragionai sul fatto che, nonostante la bruttezza tecnica, aveva una forza espressiva decisamente maggiore. Così ridisegnai loro due:

13

Inizialmente si pensava di mettere come bordo il legno del contrabbasso di Ferruccio… ma graficamente era davvero tropo pesante, così ho finito per fare una versione molto più pulita:

15

Ed eccoci giunti alla cover definitiva, fresca fresca di impaginazione. Non so ancora come sarà il retro, ma sono parecchio orgoglioso e contento di questo disegno, felice che piaccia a loro, e ansioso di vedere la versione “gigante” su vinile.

16

Per inciso, BANDA LARGA sarà disponibile dal 29 gennaio, sia nei negozi di dischi che in digitale, per la Blue Note.

Oyea.


Giochi di Carte

Amo i giochi di carte, è una passione che ho da sempre, partendo dai classici con le carte da Scopa o da Poker, a finire con le carte specifiche come Bang! (per cui ho una certa adorazione).
Così, nel mio soggiorno a Carrara, oltre al bel viaggio per tanti motivi, ho avuto modo di parlare bene della possibilità di ideare un gioco, e, più o meno sul volo del ritorno, ero già lì che buttavo giù le regole principali, e la settimana scorsa me la son passata tutta a testare un bellissimo prototipo in carta da fotocopia. Che fine farà questo gioco? Lo scopriremo presto…


20 anni di Spidey_2

Non ho ancora trovato il modo di andare a comprare i fumetti arretrati, ma so che decisamente il numero di Spider Man con la mia tavola celebrativa dei MIEI 20 anni da lettore è reperibile. Così, come promesso, ecco la tavola nella sua interezza (e nel suo rimontaggio per il web):