45 giri

La Futuromania!!!

Finalmente, ho sistemato BENE i collegamenti fra il piatto e il Pc.
Finalmente, posso ricominciare a passare in mp3 delle chicche scomparse.

Il primo appuntamento di questa rubrica benefica è stato Il Monachello Superman, canzone che imperversava nelle tv locali siciliane e che sponsorizzava un caffè.

Oggi, grazie a Emiliano Santalucia, che mi ha gentilmente concesso l’originale, possiamo ufficializzare la condivisione immediata dell’introvabile lato B di Daitan III, ovvero, LA FUTUROMANIA.

Eseguito dagli stessi grandiosi Micronauti del lato A, è un pezzo stranissimo, slegato dal cartone, con un testo veramente bizzarro e complesso, se pensate che il disco era chiaramente rivolto a un pubblico di bambini.

Ultima curiosità, componente dei Micronauti era il Marco Ferradini che l’anno dopo diventerà ben più celebre con la fatidica Teorema (prendi una donna, dille che l’ami…).

Dunque, ecco a voi La Futuromania!


Monachello Superman

Image and video hosting by TinyPic

Molti di quelli che hanno il mio contatto su Msn si sono tormentati per settimane a causa del mio nickname (Monachello Superman, appunto).

Svelo adesso l’arcano.

Quando ero piccolino, davano questo 45 giri insieme al caffè del Monachello, caffè locale che ha prodotto fra l’altro alcune pubblicità entrate a pieno diritto nella storia folkloristica moderna (Monachello monachello cosa fai con quel focherello? Sto tostando il mio caffè, che più buono non ce n’è).

Ora.

Ho deciso ultimamente di passare poco a poco in mp3 cassette e 45 giri impossibili da recuparare in altri modi (preparatevi perciò ad altre chicche…).

Dunque.

Per tutti voi, per la diffusione popolare, per il mondo, e per l’universo, ecco i link da cui scaricare la canzone in questione, con tanto di lato b, una storia allucinante, di, appunto, un Monachello supereroe.

LatoA (canzone del Monachello Superman)
LatoB (una filastrocca in palermitano PURISSIMO)

E’ una canzone che da piccolo adoravo, e che molti della mia generazione, e della mia città, si emozioneranno a riascoltare. Gli altri si divertiranno comunque…

A voi l’ascolto e a me, mi auguro, i commenti.