Tutt’a un Tratto… Bonelli

Sergio Bonelli ci ha lasciati già da troppo tempo. Tanto se ne è, giustamente, parlato, e ognuno ha tirato fuori un ricordo personale su di lui e con lui. Per come sono fatto, non ho voluto partecipare alla lotta del miglior aneddoto, anche perché di certo chi possiede davvero il più bello difficilmente lo scriverà in qualche blog, e lo faccio adesso, in un momento meno equivoco.
Ammetto di pensarci spesso. Difficile descrivere come una persona, che poi effettivamente non frequenti, possa avere tale influenza nella tua vita, ma nel nostro mondo, dove tutti conoscono tutti, il cerchio è così stretto che è molto facile provare affetto per qualcuno che non conosci bene ma che ha influenzato tanto il tuo modo di essere.
Ho incontrato Bonelli solo tre volte, e l’ho sentito per telefono solo un altro paio di volte. Nulla a che vedere con chi ha avuto DAVVERO la fortuna di lavorare per lui, e di potersi confrontare con lui quasi quotidianamente.
In ogni caso, serbo un ricordo molto prezioso.
Anni fa uscì scrissi e uscì Tutt’a un Tratto, per le edizioni Tunuè, saggio sul disegno nel fumetto, argomento trattato raramente.
20130324-111635.jpg

Bonelli lesse il libro, e gli piacque così tanto che di sua spontanea volontà decise di dedicare un’intero editoriale di Tex a tal proposito. Eccolo qui:

Fu una emozione grandissima per me… il signor nessuno “recensito” da Bonelli in persona! Alzai la cornetta, chiamai in redazione, e me lo feci passare per ringraziarlo. Fu una telefonata molto piacevole, e mi chiese se di lì a poco sarei passato da Milano, perché avrebbe avuto piacere di incontrarmi.
Bonelli aveva il piacere di incontrarmi.
Ok…
Per un caso fortuito, mi ritrovai davvero a Milano nel giro di poco, e chiamai in redazione per prendere un appuntamento, e lui, gentilissimo, continuava a dirmi che gli avrebbe fatto molto piacere.
Ora. Sarà perché parlo di Tex con un certo rispetto… ma che Bonelli apprezzasse un mio libro mi faceva DAVVERO impressione.
Non ero mai stato alla Bonelli, e fui mandato ai piani alti, mi misero ad attendere in una saletta, e attesi.
Poi arrivò lui, io ero emozionato come un bambino, e se ci ripenso adesso ricordo perfettamente quell’emozione.
Iniziò a parlare, tanto per cambiare, del mio libro, facendomi tanti complimenti, e io ero lì che pensavo “ma guarda te, sto parlando con Bonelli e LUI parla di un MIO lavoro, è una situazione totalmente folle!”
Esaurito l’argomento, iniziammo a parlare del fumetto in generale. Apprezzava, da quel che aveva letto, che fossi molto appassionato, e mi ha raccontato almeno due o tre aneddoti che conservo con grande cura.
Mi ha dedicato un’oretta buona, e poi è tornato al suo lavoro. Era già un po’ stanco, ma non al punto di privarlo della voglia di fare. Con me è stato molto intelligente, arguto e simpatico. Prima di andar via, mi disse che aveva scritto un altro editoriale sul mio libro, e mi fece avere una versione stampata in anteprima del nuovo testo, che lessi con grande gioia davanti a lui. Conservo ancora quella versione stampata.

Ci salutammo, e via.
La volta successiva lo rividi lì in redazione, e, successivamente, a Lucca. Ma furono incontri da poco, e il mio timore reverenziale mi fermò un bel po’. Dubito mi avesse effettivamente riconosciuto, avrei dovuto dire “sono quello del libro tal dei tali”, ma non sono tipo per questo genere di cose, così mi limitai a salutarlo e a scambiare due parole cordiali.

Annunci

2 Risposte

  1. Che aneddoto carino… questa non me l’avevi mai raccontata!
    Mi commuovo quasi al pensiero di quest’uomo così innamorato del suo lavoro (e di quello degli altri)…

    marzo 25, 2013 alle 11:40 am

  2. è vero…

    marzo 31, 2013 alle 9:59 am

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...