Brian May il piromane

Ero nella mia stanza, si parlava del più e del meno con qualcuno che non ricordo. Tutto a un tratto, dietro di me, incombe l’altissima figura di Brian May. Non sapendo cosa dire, lui adocchia il mio ukulele e inizia a farmi vedere cosa ci si può davvero.
Anzitutto, lo suona tirando le corde (tutte insieme) in un modo difficile da descrivere; poi lo suona, oltre che dal davanti, anche dal retro, dove scopro esserci una apertura per suonare le corde al contrario. A parte che è impossibile suonare le stesse sei corde da un lato e dall’altro, senza poi un’altra mano che le carezzi, ma va bene, praticamente era diventato una specie di arpa. Infine, mi dimostra una cosa figherrima: accende il fornello più grande della cucina e ci appoggia sopra l’ukulele, dimostrandomi che, anche in mezzo alle fiamme, non brucerà mai. Io mi preoccupo tantissimo, ma lui, con una gestualità tipica da illusionista dei poveri, tira fuori lo strumento perfettamente integro e senza una macchia.
Birbante.

Annunci

Una Risposta

  1. BohemianAngie

    ahahahaah ma è un sogno degno di essere ricordato!:D io le pochissime volte che ho fatto dei sogni a tema Queen devo dire che non sono stati molto piacevoli… tra i quali uno in cui, ad un concerto X, Roger e Brian si incazzavano come dei cornutazzi perchè il pubblico era irrispettoso, mangiavano tutti hot-dog e facevano troppo bordello!…i nonsense dei sogni -.-

    novembre 8, 2012 alle 2:00 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...