Archivio per gennaio, 2012

Una Canzone al Giorno

Nuova abitudine dell’anno, promessa che spero di mantenere, è quella di trovare 5 minuti al giorno per registrare una canzone ispirata dal momento. Così, senza grosse prove, ukulele o chitarra e via. Lo vedo come un esercizio, e un appuntamento costante per potenziare la mia puntualità, tentennante negli ultimi tempi.
In trasloco mi ha causato non pochi problemi, per via della mancanza di connessione, con soluzioni dell’ultimo minuto come quando sono andato a casa di Francesca all’una di notte per scroccarle la linea, ma in linea di massima adesso sembra essersi stabilizzato.
Attualmente, c’è solo una pagina su Facebook, che dovrebbe essere pubblica a tutti. Buona musica!

Una Canzone al Giorno

Annunci

Molto RRROCK

Così è iniziata la telefonata per l’attivazione del telefono nella nuova casa:

“Salve, Infostrada, desidera?”
“Salve, volevo fare un nuovo contratto telefonico, ho già una linea con voi…”
“Molto bene, lei si chiama?”
“Algozzino, Sergio…”
“Ah, hai a che fare col ROCK?”
“Ah, fantastico…”
(continua con riferimenti a serate varie)

Oggi arriva il tecnico per attivare fisicamente il collegamento. Apro la porta:

“Salve, sono il tecnico per l’attivazione, mi chiamo X”
“Salve, io sono Sergio, Algozzino”
“Sì, lo so, ti ho visto spesso. In the Rock, Freddie Mercury Memorial Day…”
(continua con riferimenti a serate varie)

Mi ha fatto sentire molto RRROCK.


Trasloco giorno 12 & 13

Molto bene. Al dodicesimo giorno Dio mi concesse la fine del trasloco. Al tredicesimo l’inizio della sistemazione senza scatole fra i piedi.
La casa inizia a prendere forma, ed essendo una forma di suo più carina di prima, sembra molto promettente. Salvo regna incontrastato nel reparto aiuti, fra l’altro giungendo a piedi da Pallavicino, e ieri sera ci siamo permessi una cena insieme al buon Gianfranco, come non accadeva da tempo.


Trasloco: Giorno 9,10 & 11

Finito? Col cavolo. In più, dormendo a casa nuova, dovrò aspettare il nuovo allaccio telefonico, spero presto.
Fra ieri e l’altro ieri ho cercato di portare le ultime cose, contando però che mercoledì son stato tutto il giorno a scuola e la sera ai Candelai per una serata su De Andrè, quindi ho fatto ben poco.
Ieri mi hanno aiutato il buon Salvo (che ormai detiene il record di amicotrasloco) e Fabio, e di sera ho sbagnato la prima pasta + visione di telefilm/hi-fi insieme a Simona. Oggi ho già preso qualche altra cosa… rimangono un bel paio di reti da letto da riportare a casa di mia madre e qualche altra fesseria…

Però a scuola ho fatto questo, che è una battuta veramente Geek.


Trasloco: Giorno 8 + Prima Notte

Attivato il sistema Tv+Hi-Fi+Lettori DVD+Giradischi+Playstation, ho iniziato a sentire casa nuova più mia nel momento in cui ho pranzato guardando una puntata di 24.
E dato che sapevo che avrei anche passato la prima notte lì, mi sono portato dietro Kyoko, che essendo la gatta più buona del mondo ha subito mangiato e cagato senza sembrare troppo spaesata.
Il pomeriggio ho sistemato un po’ di scatole (ovvero quello che c’era dentro) in compagnia di Valeria, con cui ho anche inaugurato il primo Thè con biscottini. E ancora non è finita…


Sogni

Sono famoso per non ricordare più i miei sogni da anni. Più o meno quindici.
Ricordo soltanto quelli a sfondo ansioso, lineari, del tipo: ci sarà l’evento Tal dei Tali, sogno che verrà poca gente.
Raramente ho avuto memoria di sogni di altra categoria, e chiaramente ne ho perso comunque le tracce.
Decido quindi di aprire una nuova categoria nel blog, nel caso in cui salti fuori fra un anno o due un sogno che mi piacerebbe ricordare.
Oggi no. Era uno di quelli a carattere ansioso.


Trasloco: Giorno 7

Pensavo stasera di farcela a dormire lì, ma invece no… Ho ancora un po’ di pacchi da sistemare, e, soprattutto, voglio portare Kyoko con la casa in parte ordinata.
In cambio, ho fatto una prima cena in famiglia, ed eravamo tutti interessati al Dio Condizionatore.