Caravan

Caravan va avanti.

Quando è uscito il primo numero, dieci mesi fa, su molti blog se ne è parlato, poi il – relativo – silenzio, giustificato dal fatto che, probabilmente, si sta aspettando il finale per fare una sorta di resoconto.

Purtroppo, sento il dovere di rompere questa regola e farmi avanti.

Caravan mi sta piacendo un sacco.

Ogni numero è un piccolo gioiello, da una parte la trama principale che, inesorabilmente, va avanti in puro stile "PrimaSerieDi Lost" – intrigando ma senza ancora spiegare nulla – dall'altra ci si concentra volta per volta su un personaggio o una situazione, facendoci scoprire mille sfaccettature dietro ogni volto che fa parte di quella carovana.

Più facile a dirsi che a farsi. Al primo numero ci si complimentava del fatto che per la prima volta in una serie Bonelli non c'era un protagonista fisso ma un gruppo di persone, da lì a caratterizzarle per benino ce ne vuole. Medda ci stupisce numero dopo numero, cambiando registro e tono a seconda del personaggio coinvolto in quell'episodio, e riuscendoci, a mio avviso, quasi sempre perfettamente, con molta grazia e moderatezza.

Già col numero 4 avevo dovuto rompere il mio silenzio mandandogli un messaggio privato: La Storia di Carrie è uno splendido affresco di "vera" vita musicale come raramente mi era capitato di leggere in precedenza (forse solo in Questa è la Stanza, di Gipi).

Questo ultimo episodio in edicola, Punto di Rottura, si fregia poi dei disegni di Emiliano Mammucari, straordinario copertinista della serie, disegnatore dalla sensibilità acutissima, dal talento estremo, con un segno splendido accoppiato a una incredibile cura per la composizione generale della vignetta (chiamasi: raccontare veramente a fumetti).

Sarà per l'accoppiata testi/disegni, ma in questo numero si raggiunge un picco di intensità altissimo: i personaggi, che ormai abbiamo imparato a conoscere, sono credibili al punto di commuovermi più volte.

Come sempre, il dispiacere sta nel fatto che in quanto "targata Bonelli" non sia seguita da un certo tipo di pubblico schizzinoso, e che finita la serie potrebbe essere dimenticata nel giro di qualche anno.
Per formulare meglio il concetto, meriterebbe di essere "sempre disponibile", ovvero il grande pregio della libreria, magari in volume, fatta apposta per chi non ama prendere in mano un fascicoletto brossurato e pieghevole senza sapere che, spesso e volentieri, ci si nasconde dentro una storia di spessore maggiore di un bel volume da libreria.

Proprio come una citazione di questo stesso numero:

Don't judge a book by its cover.

Con la differenza che le copertine, in questo caso, sono altrettanto splendide.

Annunci

5 Risposte

  1. anonimo

    leggo da un po' il blog (grazie a mais2) ma non ho mai commentato. Stasera però, dopo aver divorato Comix Show, ti volevo fare i complimenti. E' davvero bellissimo, ho riso un sacco e imparato anche molto su uno stile di vita che non è il mio ma che ammiro tanto. Ho preso comix show inisieme a pioggia d'estate allo stand della 001 edizine al cartoomics di Milano oggi. Ti dirò non lo cercavo, ma l'ho riconosciuto subito (pioggia d'estate) e ho deciso senza troppi scrpoli di comprarli. Anche la ragazza allo stand era moooolto convincente (ma io ero già convinta) mi ha anche detto che oggi (o ieri) eri ad una presentazione in feltrinelli a palermo. Spero sia andata bene =)Insomma i miei complimenti il tuo stile è bellissimo e il racconto è fenomenale soprattutto per come è strutturato. Domani mi leggo pioggia d'estate.Buon lavoro.LisaPS. a pag 79 c'è mais …. =)

    marzo 28, 2010 alle 11:49 pm

  2. foolys

    ti ringrazio tanto, questo libro non sta avendo una grande fortuna e mi rincuora sapere, dai commenti sempre positivi, che almeno non è colpa del fatto che sia brutto… purtroppo è stato sfortunato fin dall'inizio, e forse era questo il suo destino… grazie davvero, aspetto di sapere qualcosa su Pioggia adesso 🙂

    marzo 29, 2010 alle 11:50 am

  3. zemocomics

    Sono assolutamente d'accordo con te. E dire che in tanti snobbano o sconsigliano Caravan…Ne ho parlato anche nel mio blog.Pietro B. Zemelo

    marzo 29, 2010 alle 12:06 pm

  4. avem00

    comix show è bellissimo,vorrei essere io il protagonista 😛

    marzo 30, 2010 alle 12:43 am

  5. anonimo

    maestro mi sn fatto il blog ankio…sn francesco,quando puoi guardalo;) ciaoo

    aprile 1, 2010 alle 5:31 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...