Angouleme 2010

Dopo tre giorni passati a traslocare, non ero molto felice di fare nuovamente un viaggio, fra l’altro complicato come quello di quest’anno per Angouleme, senza voli diretti per Parigi e quindi con mille scali e, soprattutto, lunghe attese fra un volo e un altro.

Invece, nonostante la stanchezza, il viaggio mi ha, almeno momentaneamente, rinvigorito.

Io e Mais siamo partiti con Marco e Bea. Potete notare in questa foto la nostra baldanza.

DSCN9800

La fiera era, come sempre, fantastica. Questa volta avevamo addirittura un appartamento in affitto dietro Le Chat Noir, ovvero a circa un minuto da tutta la vita notturna del Festival, una comodità inaudita.

C’era freddo, secco, quindi si sentiva poco. Il secondo giorno ha anche nevicato per un paio d’ore, evento sempre straordinario per un palermitano come me.

DSCN9662

E c’era ghiaccio.

DSCN9711

Ero lì per Epictete. In Soleil sono tutti contenti e, udite udite, vogliono che facciamo un secondo volume per il prossimo Natale. Evviva.

Ho disegnato perciò i vari pomeriggi in compagnia dei miei amici italioti, come Ale Barbucci, Barbara Canepa, Nora Moretti e Giovanni Rigano. L’unica differenza fra me e loro, a parte la bellezza (la mia, ovvio), e un certo quantitativo di copie in più (da parte loro, ovvio), era la mia totale ignoranza in fatto di francese, elemento che mi ha portato a una certa depressione il primo giorno, causata dalla mia impossibilità di comunicare coi lettori che chiedevano le dediche, e a cui ho imparato a rispondere con una specie di mezzo inglese con qualche sfarinatura di francese stereotipato e un lercio italiano per coprire i buchi.

DSCN9676

Per impietosire il pubblico, ho disegnato questo:

DSCN9683

In cambio, le mie dediche erano bellissime: dato che disegnare UN Epictete per albo mi sembrava ridicolo, mi sono messo a fare una strip per libro, quasi sempre inventata al momento, con alcune punte di cazzeggio notevole.

DSCN9765

DSCN9762

DSCN9760

Guillaume era in lizza per il miglior libro, e bisogna dire che il suo Billy Brouillard è un fottutissimo capolavoro.

In ogni caso, rivederlo è sempre una gioia quasi omosessuale, stavolta più del solito, sarà che siamo tutti e due contenti di Epictete…

Eccovi, dunque, Gui in una delle sue espressioni più accattivanti:

DSCN9643

Qui potete notarlo vestito da ME:

DSCN9652

Ed eccomi vestito da LUI:

DSCN9653

Qui stavamo brindando per il libro insieme a Clotilde, la nostra affascinante Editor (è merito suo del formato, fra le altre cose), che ci ha richiesto formalmente di non essere pubblicata su Blog o altro. Ma io ve la faccio vedere lo stesso. Bella, vero?

DSCN9646

Questi sono dei tizi con attributi interessanti:

DSCN9669

Dato che ormai mi è impossibile non farlo, ho suonato anche lì. Il tutto merito (o colpa) di una chitarra recuperata della casa in cui stavamo. Così, per due serate, ci siamo passati un po’ il tempo, attirando anche l’attenzione di gentaglia come Moebius, che a quanto pare ci ha fissati, disgustato o compiaciuto non importa.

I due musicisti allegati sono il buon vecchio Bruno Olivieri e Sualzo, che ha "improvvisato" per noi un bel po’ di brani. Poi la palla è passata, appunto, a Bruno. Io invece suonavo mediamente solo cazzate.

DSCN9697

DSCN9649

Anche Gui si è lasciato prendere dall’entusiasmo, e ha tirato fuori un repertorio (e una voce) alla Brassens a dir poco notevole. Anche se mi chiedeva continuamente di cantare Stand By Me alla maniera di John Lennon.

DSCN9688

Nel frattempo, Mais, Marco e Bea avrebbero voluto uccidermi, probabilmente.

DSCN9691

Ho reicontrato, dopo tanto tempo, Paola. Mi ha fatto un sacco di piacere e così pubblico una bella foto:

DSCN9694

Siamo stati al nuovo Museo del Fumetto. Una figata. Ci vorrebero ore e ore per visitarlo bene, sig…

DSCN9720

DSCN9735

Purtroppo, la mia dieta è andata a quel paese, magari non troppo, ma di certo ho avuto picchi di noncuranza, come il vietnamita, tanto per dirne una. Ma la cena più gustosa è stata senz’altro quella della domenica sera, con la bisteccona al sangue, me che cantavo col chitarrino canzoni dei Queen e il proprietario che, preso dall’entusiasmo, mi versava del cognac direttamente in bocca.

DSCN9756

DSCN9753

DSCN9742

Chiudo il post con una foto riflessiva. Ho fatto un sacco di incontri interessanti, e avrei un sacco di idee in testa. Spero che almeno UNA di queste vada in porto. Adieu.

DSCN9713

PS: Epictete è stato comprato in Germania, su questa rivista:

Si chiama in modo cazzutissimo: EPICTETUS.

Annunci

9 Risposte

  1. MAiS2

    PIU CHE PERCHè SUONAVI  TI ODIO PER AVER PUBBLICATO QUELLA FOTO ma comunque ottimo post

    febbraio 3, 2010 alle 1:37 am

  2. anonimo

    Mamma mia Sergio…come dire..son quasi le 2 di notte , ho letto il tuo reportage e mi son scompisciato a voce alta ti giuro!
    Ho svegliato i vicini!!!
    La tua narrazione e le tue foto son eccezionale!
    Barbara mi prende per un pazzo…

    La cosa di Clo è fantastica…

    Bellissimo!
    Bravissimo narratore alla kofman!

    BELLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    TI AMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

    febbraio 3, 2010 alle 1:45 am

  3. anonimo

    EVVIVA EPICTETUS!!!!!

    Che figata Sergi, sono così contenta per te e Guillaume e EPI!! ^______^

    …e invidiosa per le dediche/striscia!!! T_T ugu anche io voglio!

    Baci!!

    Elo/Seila

    febbraio 3, 2010 alle 2:55 pm

  4. Bunnykira

    Mamma che invidiaaaa XDD
    Beati voi e complimenti per la pubblicazione in Tedesconia ù_ù

    febbraio 3, 2010 alle 8:15 pm

  5. oribia

    Se ti fossi portato il pupazzo dietro, avrebbe parlato lui coi FENS… all’interno avevo inserito un traduttore simultaneo micronizzato… ma non te l’avevo detto?!?!? XD

    febbraio 4, 2010 alle 2:16 pm

  6. foolys

    il pupazzo, causa scatoloni, me lo sono scordato a casaaaaaaaaaaaaaaaaaa siiiiig

    febbraio 4, 2010 alle 2:45 pm

  7. anonimo

    ma che belle foto! 🙂

    febbraio 5, 2010 alle 12:58 pm

  8. anonimo

     se può esserti d’aiuto, l’esperienza mandiamoafanculoladieta col vietnamita nei giorni della fiera l’abbiamo fatto in tanti^^

    quando i poveri proprietari ci vedevano entrare si strappavano i capelli e cercavano invano, con dei grossi uniposca, di cancellare il cartello che diceva "11€ tutto a volonta"

    febbraio 8, 2010 alle 12:12 am

  9. foolys

     hehehehehe poveracci

    febbraio 8, 2010 alle 1:50 am

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...