2009

È l’anno in cui ho girato in lungo e in largo per l’Italia grazie a Ballata per Fabrizio De Andrè. Questo – per me – immenso tour, iniziato a fine 2008 e ancora non concluso (fine gennaio a Bologna, poi dinuovo in Puglia), è stata la gioia professionale di un anno molto intenso. Ho avuto molte soddisfazioni e, soprattutto, molte emozioni, tornando sui passi di un artista eccezionale, potendo incontrare luoghi e a volte persone a lui care.

È l’anno in cui ho cambiato casa. E anche se la ricambierò molto presto (ebbene sì), è stato certamente il cambio più intenso di tutti. Purtroppo, sono molto stanco da questo punto di vista, è stata un’impresa trovare qualcosa di decente (erano mesi che ci andavo dietro), è stato lungo il trasloco, e sono stato per un bel po’ indietro col lavoro. Adesso che, dopo tutto l’anno, ero riuscito a recuperare tutto si ricomincia…

È l’anno in cui mia nipote si è trasferita a Torino da mio fratello.

È l’anno in cui ho cambiato automobile.

È l’anno in cui ho iniziato a organizzare eventi musicali, come In The Rock. E ne verranno molti altri ben presto…

È l’anno in cui Mais si è trasferita qui.

È l’anno in cui è uscito il nuovo film di Star Trek, che non era affatto male, e che è anche andato benissimo al botteghino, portando nuova linfa e nuova speranza ai nerd come me.

È l’anno in cui Roberto ha iniziato a lavorare per la Marvel.

È l’anno in cui sono nati Matilde e Marco, e in cui è stato concepito Matteo. E anche il terzo figlio di Sabina.

È l’anno in cui ho visto i Gong e Brody Dalle.

È l’anno in cui è uscito, finalmente, Comix Show, e il volume di Epictete.

È l’anno in cui ho ricominciato a parlare – da poco – con un vecchio amico.

È l’anno in cui è cambiato l’organico delle mie amicizie, anzi, diciamo che se ne è ricreato uno.

È l’anno in cui ho cambiato computer.

È l’anno in cui, come Studio TzèTzè, abbiamo iniziato a lavorare per Giochi Preziosi.

È l’anno dei primi film col nuovo 3d.

In due parole, è stato un anno diverso, e perciò buono, perchè i cambiamenti sono sempre da incoraggiare. Certo, non sono mai stato così stanco e inaffidabile come quest’anno, e in realtà ho avuto pochissimo tempo per pensare al futuro, a nuovi progetti, rimanendo un po’ ancorato al presente, il che è stato necessario ma lo considero terrificante e un po’ deprimente. Che il 2010 mi porti del tempo e, soprattutto, delle approvazioni. E un po’ di serenità.

E adesso, passiamo alla classifica:

Miglior Fumetto:

Miglior Film:

Miglior libro:

Miglior serie televisiva:

Miglior album:

Annunci

Una Risposta

  1. avem00

    mi piace;)

    gennaio 2, 2010 alle 2:37 am

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...