Perdere Tempo – Pinkerton

In questo lavoro una cosa va bene e tre no. E probabilmente la cosa che va bene sarà pagata un decimo di quelle che non vanno in porto o che ti fregano all’ultimo minuto.

E’ stancante scoprire di continuo che quell’albo non verrà pubblicato, che quell’altro non sarà pagato, che quell’editore ha interrotto le pubblicazioni e così via, credo che ognuno di noi ne abbia da raccontare a pacchi di storie del genere.

Le buffonate più grosse me le son tenute per me (ma chissà…), mentre quest’ultima, che non mi frega proprio tantissimo se mi sputtano, la voglio proprio raccontare:

Un mesetto fa, o giù di lì, mi chiama la mia cara amica Ketty, per dirmi che cercavano un colorista per le copertine di una nuova serie della Star Comics, che le avevano chiesto, ma lei non aveva molto tempo e così ha pensato di "passarmi la palla".

Ho sentito quindi il disegnatore della suddetta copertina, Beppe Candita, che mi ha spiegato un po’ qualcosa sulla serie, di cui lui sembrava avrebbe dovuto essere il copertinista ufficiale, e poi mi ha dato un sacco di utili suggestioni riguardo la cover.

Fra l’altro, mi ha detto fin dal primo istante che non sarei stato l’unico a fare delle prove di colorazione, è stato molto carino e onesto, oltre che gentile e professionale.

Nonostante tutto, ho accettato questa sfida, l’idea di colorare una serie mi allettava, così mi son messo al lavoro per un po’ di giorni, riflettendo sui toni, facendo diverse prove, e tirando fuori, alla fine, questa:

Credevo di aver fatto un lavoro come minimo decente e aspettavo il responso di questa specie di gara. In parallelo, Ketty mi diceva che avevano chiesto a Giuseppe De Luca di fare una cover alternativa, e nonostante attendessi risposta, tutto questo iniziava ad ingarbugliarsi.

Si aspettava perciò Lucca. A Lucca qualcosa sarebbe saltata fuori.

A Lucca, infine, è uscito questa specie di depliant promozionale delle nuove serie, ovviamente già bello stampato, fra cui Pinkerton, e, sorpresa-sorpresa, la copertina non era più quella di Beppe, quindi, ovviamente, del mio colore (come quello degli altri) non fregava più niente a nessuno.

Sia chiaro, non è che abbia perso molto tempo questa volta, "solo" qualche giorno, ma di più è la mancanza di rispetto che mi deprime.

Ecco, questo è il nostro mondo. Rose, fiori e a volte anche qualcos’altro.

Annunci

12 Risposte

  1. anonimo

    Il font del titolo però non l’hanno cambiato ;). Vedila così, ecco un altro episodio da Comix Show.

    Che tra parentesi, mi è piaciuto molto. Non ha quel coinvolgimento emotivo che ho sentito in Pioggia, ma ho ritrovato quell’ironia che avevo molto apprezzato nel tuo lavoro precedente. E traspare la tua dedizione per questo medium. Oh, sì!
    Poi a me piace da matti lo stile.
    Ciao!

    Alessandro

    PS: ora ti mando un MP su Kinart per il "tutorial"

    novembre 11, 2009 alle 1:49 pm

  2. AmanitaVerna

    eh, dopo i circa 2 euro sborsati per pagare la copertina fare un paio di telefonate li avrebbe rovinati…

    sono abbastanza sconvolta o___O

    novembre 11, 2009 alle 2:02 pm

  3. anonimo

    Tutto questo haimè dovuto alla mancanza di chiarezza. E’ una cosa che ha creato tensioni anche tra Giuse, me e Beppe, perchè io e Giuseppe ci sentivamo imbarazzati nell’aver ricevuto una richiesta di prova di cover dopo che Beppe ci aveva detto che la sua era confermata.

    Accipicchiolina.

    Ma temo che siano cose con cui si deve fare i conti in qualsiasi settore lavorativo.

    De Andrè associava i fiori al letame… mettiamo che abbiamo aggiunto un pò di concime al nostro giardino.

    besos

    ketty

    novembre 11, 2009 alle 2:07 pm

  4. foolys

    chiariamo: mica ce le hanno mpagate le copertine, eh, almeno non a me… 🙂

    novembre 11, 2009 alle 2:11 pm

  5. Anelly

    Mah…
    A me non sono nuove ste storie. 
    Anzi, ne ho di parecchie su siti web o gente che promette siti web e ovviamente non si fa sentire. E’ una cosa un po’ imbarazzante soprattutto dal mio punto di vista. Ho 17 anni e quindi dovrei portare rispetto perché in molti casi la gente per cui ho lavorato era sulla quarantina ma soprattutto perché anche quando mi pagano molte volte provano a farti sentire come " premiato " quando in realtà quello che stanno facendo è semplicemente darti la paga o in certi casi neanche ti pagano ma devi sempre sentirti "premiato".
    L’ultimo lavoro ( perché poi mi sono data agli studi ) era un sito per un progetto universitario con i fondi dell’unione europea. Non mi hanno ancora pagato e inoltre ho dovuto avere un presta-nome perché volevano la fattura quindi mi sono affidata a degli amici che avevano un negozio d’informata. Grazie al cielo la zampata non l’ho avuta da loro ma proprio dall’Università che nonostante ha la sua fattura a nome di un negozio è da un anno più o meno che dovrebbe pagarmi. >.>

    novembre 11, 2009 alle 5:04 pm

  6. anonimo

    Cavoli :O
    Avevo letto il post di Ketty sul suo blog, quindi questo già dall’inizio mi sembrava "strano".
    Mi spiace che si sia creata questa situazione imbarazzante su più punti di vista 😦
    Ma dalla Star hanno proferito parola adesso? O tu e Candita aspettate ancora risposte o almeno qualche spiegazione…?

    Elo

    novembre 11, 2009 alle 7:07 pm

  7. foolys

    ma in realtà l’imbarazzo è causato proprio da queste non risposte, ketty non c’entra nulla e ha fatto quel che le è stato chiesto, io vabbè, sono solo uno che passava di lì…

    novembre 11, 2009 alle 11:21 pm

  8. anonimo

    Sìsì Ketty come tutti voi non c’entrate nulla, parlavo proprio solo "contro" la Star ovviamente :3

    Elo

    novembre 12, 2009 alle 11:29 am

  9. anonimo

    Vedi, credo che il problema sia solamente la mancanza di chiarezza.
    Non credo che in tutto questo ci sia volontà di dolo.

    ketty

    novembre 12, 2009 alle 3:44 pm

  10. anonimo

    Che è anche però mancanza di serietà… o almeno quella che ci si aspetterebbe, no?

    Elo

    novembre 12, 2009 alle 10:21 pm

  11. anonimo

    Minchia! Se questa doveva essere la copertina definitiva parlando di disegno faceva davvero cagare!

    marzo 12, 2010 alle 12:55 pm

  12. foolys

    che gentilezza, eh ;D

    marzo 12, 2010 alle 4:10 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...