Archivio per ottobre, 2009

Ci si vede a Lucca, per più motivi!

Quest’anno Lucca Comics si prospetta più caotica del solito.

Anzitutto, esco con Comix Show, l’ho detto e lo ripeto, dato che non fa mai male…
Mi troverete perciò allo stand della 001 Edizioni quasi totalmente, vi aspetto col mio solito carico di giocattoli.

Ma i miei impegni non finiscono qui: ad esempio, sono stato invitato a partecipare a un happening di 101 vignette (una a testa), credo il venerdì mattina. Lo scoprirò domani.

Il sabato pomeriggio, alle 19:00, c’è il raduno di Kinart, fatevi vedere amici e aspiranti disegnatori!

Infine, ultimo ma non ultimo, il venerdì pomeriggio ho organizzato una sessione di fumettisti/musicisti, che si esibiranno sul palco di Lucca Comics dalle 16:15 alle 17:15, questo l’elenco dei confermati:

Sergio Badino (Walt Disney Italia, Tunuè…): voce/armonica
Antonio Dessì (Stratelibri): voce
Riccardo Secchi (Walt Disney Italia, Sergio Bonelli…): chitarra elettrica
Alex Crippa (Delcourt, Renoir…): batteria
Matteo Casali (Casterman, DC Comics…): voce
Fulvio Gatto (Vittorio pavesio)
Antonio Sualzo Vincenti (Rizzoli): Sax
Renato Genovese (direttore di Lucca Comics and Games): batteria
Francesco Abrignani (Walt Disney Italia): batteria
Bruno Olivieri (Panini Comics, Il Giornalino…): chitarra elettrica
Sergio Algozzino (Soleil Edition, 001 Edizioni…): voce
Giuseppe De Luca (Star Comics): chitarra elettrica
Giorgio Salati (Walt Disney Italia): voce e chitarra elettrica

Insomma, una grande festa! Accorrete!!!

Annunci

Sabato SARZANA e Domenica IN THE ROCK

Domani avrò l’onore di tornare a Sarzana per l’inaugurazione di una piazza a nome di Fabrizio De Andrè.
Devo ringraziare Daniele Pignatelli di Comic House e l’ARCI di Sarzana per avermi invitato, non solo per poter assistere a questo evento, ma anche perchè potrò finalmente avvicinare Dori Ghezzi.
Insomma, sono un tantinello emozionato.

Domenica, invece, immediatamente dopo il mio ritorno, canto/presento alla terza edizione di In The Rock, evento che sta sempre più ingigantendosi, stavolta a tema anni 70, con ben 30 musicisti palermitani, e, come sempre, a INGRESSO LIBERO.

Insomma, non oso immaginare che tipo di straccio sarò domanica sera.


COMIX SHOW (2)

Ecco un altro po’ di anteprime del mio "nuovo" libro.






COMIX SHOW

Ce l’abbiamo fatta!
Non mi pare neanche vero, ma questo albo vedrà davvero la luce, a meno che la tipografia non esploda, e non lo escluderei, conoscendo il destino che gli è stato riservato fino ad adesso.

Chi se lo ricorda? Non affannatevi a rispondere, quasi me lo ero dimenticato io… Per chi volesse rispolverare la genesi di questo libro basta cliccare sull’etichetta Comix Show, in fondo a questo stesso post.

Questa "terza graphic novel di Sergio Algozzino" in realtà non è che la mia seconda storia per gli Humano, solo che poi gli Humano hanno dichiarato semi-bancarrotta, o quel che è, e le mie 90 tavole furono più o meno gettate nel cesso, insieme a innumerevoli altre tavole di molti altri autori. Solo che io avevo fatto una storia intera. Ma vabbè…

Ho quindi una sensazione strana al riguardo di questo volume, per me è vecchio, quasi una ristampa, ma non lo aveva mai letto nessuno, e ci tenevo tanto che fosse pubblicato, per chiudere un cerchio, per esorcizzare un pessimo periodo.

Così, ecco qui le avventure di Andrea, un disegnatore di fumetti (anzi, un fumettista) in preda a una folle scadenza, ovvero la norma per qualsiasi fumettista, che lo porterà ad affrontare disavventure di tutti i tipi, sia riguardanti il lavoro, sia la vita privata, la casa, gli amici…

E’ un fumetto umoristico? Che ne so, un po’ fa ridere, forse, ma il mio intento è lo stesso di Pioggia d’estate: raccontare qualcosa con un po’ di umorismo e un po’ di malinconia, come la vita di tutti i giorni.

La 001 Edizioni mi aiuta nell’impresa, dato che abbiamo deciso di pubblicarlo improvvisamente, e usciremo quindi in anteprima a una Lucca Comics 2009 che già si anticipa essere molto impegnativa per il sottoscritto.

Ma ne riparleremo.

Spero solo che vi piacerà almeno un pochino.


Bruno

Con delle locandine così, come non si può già amare?