Questa la devi sapere!

Mi scrive il mio caro amico Tony una storia pazzesca, e io ve la rigiro uguale uguale perchè merita davvero:

Ciao Sergione, Ho pensato proprio a te per raccontarti ciò che ho ascoltato stamattina al mare…

Premessa che siamo nel 2009!!!

Assistendo al dialogo tra alcuni palermitani della categoria peggiore (non so se rendo l’idea !) che erano vicini a me in spiaggia… ho dovuto sentire quel che segue:

Il genero rivolgendosi al suocero dice: ma tu u sai ca sutta u mari… sutta a tierra ru mari c’è u fuacu??

E il suocero rispondendo dice: mah, io unni sacciù sti cuasi… a Bibbia un le liggiutu mai!

E il genero replicando rispondeva: ma chi cientra a Bibbia! E’ a Sciiinza!!! Ti giuru sutta u mare c’è puru u fuacu! Sutta a tierra ru mari c’è u fuacu!

Ad un certo punto la moglie dello "scienziato" risponde dubbiosa: ma scusami… com’è ca si sutta u mari c’è u fuacu… cu l’acqua ru mari u fuacu un s’astuta?

A quel punto ho preso la tovaglia da mare e tutto il resto e mi sono spostato di circa 200 metri!!!

Siamo nel 2009 e c’è ancora gente che non sa come è fatto il pianeta in cui vive … MAH!

Annunci

3 Risposte

  1. anonimo

    °_°; più o meno ho capito

    e non so che dire @.@

    Elo

    luglio 4, 2009 alle 4:09 pm

  2. Granamir

    Tanto vale spiegarlo, male non farà…
    All’interno della Terra, in realtà, non brucia niente, nel senso che non vi è produzione di energia termica come quella che avviene, per reazione nucleare, nelle stelle. Il verbo bruciare indica “trasformazioni di energia”, mentre nella Terra si assiste quasi esclusivamente a processi di trasporto di energia termica verso l’esterno della Terra, che è molto più freddo dell’interno.

    La Terra è un pianeta che si sta raffreddando (con molta lentezza) e le fonti di energia al suo interno sono principalmente: l’energia termica che aveva quando si è formata e che è non ancora stata persa, l’energia che deriva dal raffreddamento del core interno (ancora allo stato liquido al centro del pianeta) e, infine, il calore che deriva dal decadimento naturale di materiali radioattivi esterni al nucleo (forse solo questo potrebbe essere un processo a cui il verbo bruciare, alla lontana, potrebbe applicarsi).
    I processi con cui la Terra perde calore verso l’esterno sono molto poco efficienti, per cui il problema dell’esaurimento di queste fonti di calore, in realtà, è un falso problema.

    luglio 6, 2009 alle 4:19 pm

  3. foolys

    con la tua spiegazione mi sto sentendo ignorantone anche io 😀

    luglio 6, 2009 alle 7:16 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...