Fiera del fumetto (anzi, dei comics) a Palermo?

C’è davvero una fiera del fumetto a Palermo? E com’è che nessuno di noi in città che lavora nel settore (io neanche mi ci metto… ma Claudio Stassi, che in questi giorni è al fianco di Mike Mignola? Emiliano Santalucia, che ha lavorato sui Masters of the Universe? Enza Fontana, che è stata disegnatrice fra le altre cose di John Doe? Lelio Bonaccorso, che ha appena sfornato il bel libro su Peppino Impastato scritto dal compare trapanese Marco Rizzo? Marco Failla, che lavora al suo secondo numero di Huntik, per la Raimbow? Roberto Di Salvo, che sta lavorando per la Marvel Comics? Giuseppe Franzella, che lavora da anni per la Sergio Bonelli?), o neanche la Scuola, o neanche un editore, è coinvolta nell’evento?

E com’è che il nome, difatti, ricorda solo il cosplay? E com’è, infine, che c’è un bel premio per il miglior cosplay e niente che riguardi i fumetti?

Semplice, siccome ho avuto problemi con qualcuno di loro, hanno deciso di boicottare in maniera premeditata questo settore, e allora mi chiedo soltanto: perchè scrivere "comics"?

Perchè così attirano più gente, no?

Sia chiaro, non è un ragionamento del tipo "dobbiamo esserci per forza", è semplicemente una riflessione sul fatto che i soldi sono spesi in ben altro modo (con ospiti legati a tutto tranne che al mondo del fumetto), e che avere la fortuna di potere risparmiare chiedendo "in casa" sarebbe stata una mossa saggia, ed economica, e almeno avrebbero fatto finta che gli interessava qualcosa.

Che si voglia fare qualcosa legato al Cosplay (unico vero motivo di questa manifestazione), dopo avere iniziato io, ben venga, è divertente, ma che si debba usare a sproposito la parola "comics" mi fa veramente incazzare.

Già, perchè in questo fatidico evento che tapezza Palermo non c’è NIENTE legato al fumetto che possa giustificare la parola "comics" su quella locandina (proprio perchè non è esattamente la priorità dell’evento, e, sia chiara, la presenza vantata di UNA fumetteria non è che migliori le cose), e mi fa incazzare perchè questa gente non si rende conto che se qualche appassionato di fumetto deciderà di spendere 8 euro rimarrà deluso, e deciderà di boicottare non solo l’evento in futuro, ma anche qualsiasi altro evento che avrebbe potuto essere più serio.

Ma no, non penso gli freghi qualcosa, e che si rendano conto della gravità della loro ingenuità, importa solo la facciata, di scriverlo, di fare finta di fare le cose in grande, quando poi non c’è nulla dietro.

Mi intristisce profondamente perchè sono troppo onesto, e perchè, e mi duole dirlo, a Palermo ancora una volta le cose si riescono a fare solo in un modo.

PS: grazie alla solita sfilza di anonimi immaturi, atti solo lanciare offese (e che quindi non contribuiscono molto positivamente all’evento), mi trovo costretto a disabilitare i commenti su questo post. Ringrazio invece chi ha almeno instaurato un dialogo.

Annunci

20 Risposte

  1. Windia

    Ho sentito parlare dell’evento, ma in pratica c’è la parola “comics” quando in realtà è solo e soltanto un raduno di cosplay se non ho capito male?

    giugno 2, 2009 alle 12:02 pm

  2. foolys

    hai ragione, è proprio così

    giugno 2, 2009 alle 12:31 pm

  3. Windia

    Ingannevole anzichenò.

    giugno 2, 2009 alle 1:09 pm

  4. foolys

    per i prossimi commentatori: o commentate con la vostra identità o non vedrete pubblicati i commenti. Proprio non avete il coraggio, eh? 🙂

    giugno 2, 2009 alle 9:28 pm

  5. anonimo

    Sergio, solo tu non sai che Conte di Cagliostro è Giorgio Messina? Puoi ripristinare il mio commento, grazie. Non mi è mai mancato il coraggio di dire ciò che penso e di metterci la faccia. Cordiali saluti.
    Conte di Cagliostro

    giugno 2, 2009 alle 9:37 pm

  6. foolys

    Caro Giorgio, non ho la possibilità di rimetterlo, mi spiace, sinceramente manco pensavo potessi essere tu.
    In ogni caso non potrai certo negare che le cose sono diventate ben più rosee, con gente che ha pubblicato per Sergio Bonelli (Giuseppe Franzella) a Casterman (Claudio Stassi), alla Soleil, a Panini Comics (vedi adesso in edicola Gianluca Gugliotta) e persino alla Marvel Comics (Roberto DI Salvo). O gente come Emiliano Santalucia che ha lavorato per i Masters of the Universe, o Enza Fontana, su John Doe, e potrei continuare, per farti vedere che bastava bussare alla porta accanto, se l’avesse organizzato qualcuno che di fumetto sa qualcosa (di cosplay sì, di fumetti NO).

    insomma, ci sono i soldi per invitare Giorgia Cosplay e non quelli per pagare una cena a un fumettista palermitano, di cui si dovrebbe andare orgogliosi?

    purtroppo non sai molte delle cose che stanno dietro a questa cosa, ripeto, se era solo di cosplay no problem, è quello che gli interessa (e difatti c’è un bel premio e un buon ospite), ma mettere la parola comics lì è solo per specularci.

    ti assicuro che non critico, io voglio solo bene alla mia città, e se fosse successa la stessa cosa a Catania mi sarei indignato allo stesso modo, perchè amo il fumetto, devo chiedere perdono per questo?

    giugno 2, 2009 alle 9:45 pm

  7. foolys

    notare che continua a scrivermi gente anonima dandomi del codardo 😀

    in ogni caso sul mio blog, mi pare, posso scrivere quel che voglio.

    e non ho fatto nè nomi nè cognomi, a differenza di certa gente che il mio nome lo usava molto spesso su altri forum e lo venivo a sapere da terzi.

    quindi statevi zitti che è meglio, altrimenti vi sputtano sul serio.

    giugno 2, 2009 alle 9:59 pm

  8. anonimo

    Ciao!Sono Alessandro!volevo dirti che prima di parlare e sparlare devi sapere che propio la scuola del fumetto ha detto di non voler partecipare all’evento!!poi tutte le fumetterie di palermo non hanno voluto aderire!!perchè dicono che queste cose a palermo non servono!!quindi non è colpa di chi organizza!e cmq il primo che specula sugli eventi a palermo sei propio tu!!quindi non giudicare!!sei forse invidioso perchè non ti sei potuto prendere una fetta di “torta”?

    giugno 2, 2009 alle 10:03 pm

  9. foolys

    alessandro… io speculo sul fumetto?

    facendo da sempre eventi e mostre GRATIS 😀

    ma che stai dicendo?…

    mah…

    e se la gente rifiuta è proprio perchè non è una cosa seria, sui fumetti, riflettici.

    non farti abbagliare, anche se mi sa che è andata così, e mi dispiace…

    io mi son sempre mosso per amore verso il fumetto, e non esiste una prova contraria.

    giugno 2, 2009 alle 10:06 pm

  10. foolys

    alessandro chi, comunque? mettere solo il nome vi rende comunque ridicoli, sappiatelo…

    giugno 2, 2009 alle 10:08 pm

  11. anonimo

    La scuola del fumetto è stata invitata gratuitamente e gli era stato anche proposto uno spazio tutto per se, appena due settimane fa abbiamo ricevuto una risposta negativa per via di un altro impegno. La colpa non è certo di chi ha dato il nome “Comics and Games”, il quale credeva fermamente in una grande partecipazione da parte di diverse fumetterie. Pur essendo la prima edizione il “Millennium shop” ha accettato di aggregarsi e state tranquillo che con l’andare del tempo Cospladya riuscirà ad invitare pezzi grossi anche dal punto di vista “fumettistico”. Gli organizzatori si stanno dando veramente da fare e criticare un grande lavoro come questo a mio avviso è solo un volere buttare fango su un grande progetto per il futuro.

    Valentina Bonura

    giugno 2, 2009 alle 10:19 pm

  12. foolys

    alla Scuola del Fumetto erano stati chiesti 2100 euro, per la cronaca 🙂

    POI gli hanno detto che gli davano lo spazio gratuito SOLO se gli organizzavano gli eventi legati al fumetto (CHE NON CI SONO, appunto).

    informatevi 🙂

    giugno 2, 2009 alle 10:24 pm

  13. anonimo

    Sempre io.
    Sapevo benissimo anche questo… Ma avete la minima idea di quanto stiano spendendo gli organizzatori? (Che fra parentesi sono ragazzi)…
    Inoltre la scuola del fumetto ha rifiutato anche la proposta gratuita, non mi sembra sia una grande colpa chiedere in cambio di colmare uno spazio (in un solo giorno e non in tutti e tre) con qualche evento particolare (aiutati comunque dagli amministratori stessi).

    giugno 2, 2009 alle 10:28 pm

  14. foolys

    ma tu sai come si organizzano le cose? cioè, se non avevano eventi legati al fumetto, la chiamavano fiera dei games e del cosplay, e basta, no? era più semplice… e più serio.

    insomma, mi stai solo confermando quel che dico.

    non è che devono andare a chiedere a qualcuno di organizzargli gratis gli eventi (a qualcuno che ha anche altro da fare, sai…), fra l’altro a meno di un mese all’evento, insomma, non è una cosa molto seria, volevo solo dire questo, e mi hai aiutato a confermarlo, grazie 🙂

    giugno 2, 2009 alle 10:33 pm

  15. anonimo

    Insomma caro Sergio, tanti discorsi ma il succo è che avete perso un’occasione.
    Questo è il fatto. Ma attenzione…ce ne dispiace!

    Parli così tanto indignato dei soldi chiesti alla scuola del fumetto, omettendo che la suddetta è una scuola privata e quindi, credo ^^, li poteva anche trovare.

    Visto che così non è stato, venendoci in contro da gente adulta ( condizione che effettivamente si può ascrivere al tuo preside, ma sfortunatamente non a tutti ^^), si è deciso di dare lo stand gratuitamente, ma chiedendo una prestazione.
    Sic et sempliciter.
    Dove sta lo scandalo???
    Perchè questa acredine??

    Caro mio, credimi quando ti dico che noi siamo sempre con la porta aperta.
    L’importante per noi è rendere omaggio ai tanti ragazzi del sud che ogni anni si vedono le fiere da lontano, o che spendono patrimoni per recarvici.
    Quindi, anzichè farci la guerra, prova a ragionare e a comunicare in modo più pacato ^^

    Peccato comunque che hai esposto questi ”dubbi” solo ora.
    Se ne avessi parlato prima forse potevamo anche fare qualcosa assieme ^^

    Michele di Palermo In Cosplay, ORGANIZZATORE DELLA FIERA!

    giugno 2, 2009 alle 10:36 pm

  16. anonimo

    Non ci siamo capiti. Intendevo dire che le risposte negative sono arrivate poche settimane fa. Cartelloni stampati, pubblicità avviata, e poi non è vero che non ci sono spazi dedicati ai comics. Intanto i cosplay sono sempre legati al mondo dei fumetti, e poi non dimentichiamoci la grande fumetteria che partecipa. Sarà un luogo di ritrovo per gli appassionati.
    Sono fiera di questo evento, fiera di parteciparvi e fiera del nome che porta.
    Ma d’altronde mi pare una conversazione inutile questa, sono solo una ragazzina, è giunta persino l’ora di spegnere il pc, perciò lasciamo i commenti ai grandi esperti come lei, che al posto di gioire per un evento del genere, preferisce dargli le spalle.
    Sempre io, Valentina Bonura, per chi non l’avesse capito.

    giugno 2, 2009 alle 10:41 pm

  17. foolys

    Michele, io non so chi tu sia, e quindi non sapevo che potevoi andare da una persona che non conosco, no?

    Poi, continui a confermare quel che dico: se non avevate eventi legati al fumetto non vi dà il diritto nessuno di andarli a chiedere di organizzarliad altri, anche se gli davate lo spazio gratis.

    l’evento è vostro, se qualcuno vi doveva organizzare degli eventi al massimo lo dovevate pagare.

    la scuola del fumetto sarà privata, ma sai, deve pagare una sede e e dei professori, non entrare nel merito di conti che non hai idea di come siano.

    e non ha soldi e tempo da regalare.

    forse dovevate pensarci un pochetto prima a chiedere ad altri di aiutarvi negli eventi, magari un po’ più di un mese prima, perchè è un lavoro serio, come seriamente vi sarete impeganti PER TEMPO di invitare gli ospiti del cosplay, no?

    insomma, facevate una fiere dei games e del cosplay e ne uscivate sinceri e professionali (come di sicuro sarà su quei due argomenti), ma sui fumetti, caro mio non dare colpa ad altri per le vostre mancanze.

    soprattutto perchè potevate colmarle molto facilmente.

    e la gente non deve andare a cercare voi, sia chiaro, siete voi che state organizzando.

    giugno 2, 2009 alle 10:43 pm

  18. foolys

    infine, da organizzatori, dovete accollarvi anche le critiche, se non avete eventi legati al fumetto mica è colpa degli altri, o mia.

    è la prima regola se volete fare gli organizzatori.

    a me i tuoi cari compari hanno spalato merda addosso per due anni, e sono vivo e vegeto.

    giugno 2, 2009 alle 10:46 pm

  19. anonimo

    E’ un peccato anche il fatto che so come Aura ti stia cercando per parlarti, ma tu la eviti incredibilmente.
    Abbarbicarti sulla posizione di fumettista ferito francamente mi fa riflettere.

    Avremo tempo e modo per migliorarci, intanto perchè non accetti questo nostro primo sforzo per Palermo con stoica solidarietà?

    Non permettere alle male lingue di leggere nelle tue pungenti parole delle note di sconfitta e di rabbia.
    Spiace che debba trasparire questo.

    Anzi, ti invito già da ora a darci una mano per l’anno prossimo a questo punto ^^

    I nostri contatti ce li hai; basta parlare con Aura, Alessio o Simone, che so conosci bene, e il gioco è fatto!

    Visto, semplice semplice.

    E ora, suvvia, rilassati e vieni anche tu a goderti la PRIMA fiera del fumetto ( eh si) dei games e del cosplay della Sicilia.

    Ti aspettiamo a braccia aperte, sul serio ^^

    Michele di Palermo In Cosplay, ORGANIZZATORE DELLA FIERA!

    giugno 2, 2009 alle 10:50 pm

  20. foolys

    Di Aura non so nulla, perchè non ho ricevuto nulla, comunque… Vi auguro sinceramente che vada bene, ma che dalla prossima volta siate solo un po’ più accurati (e chiari) per quanto riguarda i fumetti, se proprio volete continuare a mettere la parola “comics”. Di gente a Palermo che ne fa e ne capisce (non solo io) ce n’è a iosa, e siamo tutti a braccia aperte, se le cose vengono fatte per tempo e con cura.

    Buonanotte e chiudo qui la discussione. 🙂

    giugno 2, 2009 alle 10:54 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...