Archivio per maggio, 2009

Giardino Inglese

Venerdì tornavo dalla Scuola del Fumetto in bici, e ho tagliato dal Giardino Inglese, piccolo polmoncino di verde in via della Libertà.
Appena entrato ero già lì che respiravo aria di nostalgia, pronto alla mia solita esclamazione "quanto tempo che ho passato qui, quanti ricordi".
Ed è vero.
Quanto tempo, quanti ricordi…
Ma subito dopo mi sono chiesto… quanto tempo è che non lo frequento più abitualmente? ANNI. E in questi anni perchè non mi viene in mente qualche altro luogo dove ho "passato del tempo" e che quindi avrebbe la stessa importanza?
E’ ovvio, insomma, che esistono altri posti che ho frequentato non solo in ugual misura, ma probabilmente anche di più, ma, nonostante tutto, mi accorgo di essere troppo spesso ancorato a luoghi e situazioni che hanno come valenza maggiore soltanto il fatto di essere stati fra "i primi posti in cui ho passato del tempo", e non "i posti in cui ho passato più tempo".
Essermene reso conto mi ha fatto sentire un po’ ingrato verso gli altri luoghi misteriosi, che probabilmente acquisteranno valore solo col passare del tempo, e, perchè no, soprattutto quando non li frequenterò più come una volta.


Ce li ho TUTTI!

Oggi è arrivato l’ultimo exogino che mancava alla mia collezione. Non dico così di averne tutte le variazioni (per ogni exogino ci sono diversi colori), ma almeno ho tutti i personaggi!
Quindi, onore a Samurai, l’ultimo arrivato, e onore agli Exogini!


Cosa pensare di Billy Ballo?

Immagino ne siate tutti al corrente: Alessio Sarro, in arte Billy Ballo (o Nick Malanno), è stato arrestato per adescaggio e stupro di una tredicenne.

Ora, senza minimamente volere esprimere una opinione sulla vicenda in sè, quello che mi preoccupa è come sia stata espressa la notizia dalla maggior parte degli organi di comunicazione, e come legalmente si sia svolta la vicenda.

Leggendo molto bene gli articoli, e non i titoli, si evince molto chiaramente che sia stata la ragazzina in questione a contattare lui, d’altra parte hanno controllato ben bene le loro conversazioni, come è confermato che la suddetta ragazzina non sia stata con le mani in mano nella decisione di incontrarsi, e come è molto chiaro che se hanno fatto sesso non è perchè lui le abbia puntato una pistola in testa, anzi, se non li beccava la madre di lei la volta dopo avrebbero continuato.

Dunque, parlare di adescaggio e stupro mi sembra un tantinello fuorviante.

Sia chiaro, non è che condivida che un signorotto di 33 anni se ne vada con una tredicenne, eh, però mi inquieta il volere considerare la ragazzina estranea a quello che è avvenuto, come se a 18 anni improvvisamente ti spuntasse un cervello in testa che ti permette di prendere decisioni autonome, o che l’essere minorenne sia una giustificazione valida.

Certo, la maturità è quel che è, l’istintività giovanile ha una buona parte, e crescendo chiaramente impari un pochetto di cose, ma avendo spesso a che fare con scuole e affini, anche licei, mi sembra un ragionamento un tantinello ipocrita, dato che i ragazzini in questione alla fine ne combinano di tutti i colori, e "punire" solo il maggiorenne non credo aiuti a responsabilizzare un minorenne, cosa che invece dovrebbe accadere, dato che se accadono certe cose è proprio perchè si sta svilendo il concetto di responsabilità.

Al contrario, la prossima volta sapranno solo che non devono scrivere certe cose su Facebook, e che devono stare più attenti alla mammina, come sempre si fa, o si cerca di fare, a una certa età.

Accorpamento:
Giustamente, Claudio mi fa notare che qualcuno potrebbe equivocare il mio post e magari pensare che voglia giustificare Billy. Lui, meglio di me, è riuscita a chiarire il concetto, e lo condivido qui oltre che nei commenti:

(…) Intendiamoci, anche prima era così se ripenso a "Drive in" per esempio, ma il massimo che potevano aspirare le "donnine" era qualche ruolo in un film di Lino banfi, oggi si parla di candidature politiche o importanti ruoli istituzionali… insomma la società è allo sbando.
Proprio perchè la società è libera da guide però il comportamento dell’attore non può essere tollerabile. Anche se è la ragazzina ad aver fatto il primo passo. Questo penso sia giusto sottolinearlo.
Altrimenti si passa il messaggio che visto che la ragazzina ci ha provato con lui e lui non è di legno ha avuto il diritto di ciullarsela (col consenso della 13enne).


Pioggia d'estate: PARERI NON RICHIESTI

La mia amica Connie ha deciso di farmi questa sorpresina che ho apprezzato non poco.


Come le cose dovrebbero funzionare…

Sam Raimi dice:

"Per quanto riguarda Spider-Man, ho imparato diverse lezioni su cosa la gente non ama, e sugli errori che ho fatto. Ma ho imparato queste lezioni negli ultimi due film. Ho fatto molti errori, ed è uno dei motivi per cui voglio realizzare a tutti i costi una nuova storia con Peter Parker.

Penso di conoscere molto bene il personaggio, e non sono ancora stato in grado di descriverlo totalmente, o così nel dettaglio come potrei. Forse non avrò successo, ma sono sicuro di conoscerlo meglio di come forse sono in grado di mostrarlo; mi sento come il ragazzino che si è esercitato per la recita di pianoforte – ho letto anni e anni di fumetti – e quando inizio a suonare, ogni tanto faccio errori, ma sono tutte lezioni imparate. Spero che applicando ciò che imparato, sarò in grado di fare un film che alla gente piaccia e che sia fedele al personaggio in maniera fresca e originale. Questo è il mio obiettivo."

E io gli credo. Gli credo perchè il primo Spider Man è uscito in "epoca non sospetta", quando sì i supereroi potevano tirare ma non come adesso (che poi se continuano a fare film di merda…), ed è stato proprio Spider Man a creare un prototipo di successo che è stato utilizzato come modello per molte altre produzioni (vedi Batman dove hanno infilato a forza la storia d’amore impossibile).

E il primo Spider Man mi ha fatto impazzire, così come il secondo. Il terzo no, l’ho visto solo una volta, pieno di forzature, si capiva lontano un miglio che le cose "non sono andate come dovevano". E Raimi ha fatto subito dietro front, altro che etica holliwoodiana, ha detto fin da subito che la produzione gli aveva imposto Venom (in primis), che non avrebbe girato nessun quarto se non avesse letto prima la sceneggiatura etc… tutto perchè generalmente chi vede soldi facili non capisce un cazzo di come dovrebbero essere fatte le storie.

Io voglio dunque dare a Sam un’altra possibilità, perchè ha fatto così tanta roba bella che sarebbe ridicolo voltargli la faccia alla prima sbandata, e perchè quando vedevo Darkman sapevo di trovarmi davanti qualcuno che è davvero vissuto coi fumetti Marvel, e meglio di lui nessuno ha trasposto quello spirito sul grande schermo.


Domani

Quello che è accaduto in Abruzzo non è stato indifferente per nessuno. I miei umili pensieri continuano quotidianamente, specie vedendo una situazione metereologica che non ha lasciato tregua, quasi a voler dare un’ulteriore beffa.

Poi c’è chi meglio di me riesce ad esprimere emozioni e sensazioni, scendendo in campo come può per fare qualcosa di concreto, qualcosa che non cambierà le sorti in senso definitivo, ma che aiuta a contribuire al disastro avvenuto, insieme a tante altre operazioni umanitarie, grandi e piccole, che si stanno muovendo.

Mauro Pagani è un grande artista, che stimo da sempre, e dimostra ulteriormente la sua sensibilità con questa versione corale di Domani, una sua bellissima canzone le cui parole in questo caso si adattano e acquistano un valore aggiunto.

Il cd costa 5 euro, e tutto il ricavato andrà in beneficenza, tutti gli artisti hanno partecipato gratis e se lo comprate alla Feltrinelli la stessa catena non prenderà un euro dalla vendita.


Mais2

Ma quanto è brava??