Archivio per dicembre, 2008

2008

L’anno scorso non ho voluto fare un bilancio, sarebbe stato troppo doloroso. Mi ero limitato a fare un elenco di alcune cose accadute, a me e non solo a me, mimetizzando in quella lista alcuni fatti personali per me veramente demoralizzanti.

Di conseguenza, quest’anno è stato una pacchia, e non ho remore a dirlo.

Ma siccome mi diverte lo schema utlizzato a fine 2007, riprendo la stessa idea parlando di questo 2008.

È l’anno in cui alla domanda "ma cosa posso leggere di tuo?" ho potuto finalmente dare una risposta semplice, anzi due.

È l’anno in cui ho completato definitivamente la mia collezione ufficiale dei Queen.

È l’anno di un Carnevale a Fumetti di grande successo che però mi ha fatto passare quasi il piacere di continuare ad organizzare eventi. Ma…

…è l’anno in cui ho organizzato più eventi in assoluto, facendomi desiderare di volere un locale più che aprire una casa editrice.

È l’anno in cui sono stato molto a Palermo, e in cui ho metabolizzato quanto ami rimanerci.

È l’anno in cui ho rivisto Roma e ho detto "ti amo, ma non mi piacerebbe più rimanere qui". Almeno finchè non sistemano un po’ meglio i mezzi di trasporto.

È l’anno della diffusione capillare di Facebook.

È l’anno in cui il fumetto italiano ha compiuto 100 anni.

È l’anno in cui io ne ho compiuti 30.

È l’anno del mio "look-lucchese".

È l’anno in cui ho mangiato finalmente il panino di Don Minico (presto arriverà un post dettagliato).

È l’anno della mia prima Lucca da autore, con tanto di spese rimborsate.

È l’anno del trentennale della morte di Peppino Impastato, del ventennale della morte di Andrea Pazienza e del decennale di quella di Lucio Battisti.

È l’anno della morte improvvisa di Carlos Meglia. E della morte di Richard Wright.

È l’anno in cui ho prodotto più di quanto potessi immaginare, difatti…

…è l’anno in cui ho deciso di accettare TUTTO.

È l’anno di Wall E.

È l’anno in cui ho cambiato forma agli occhiali.

È l’anno in cui Mais ha mangiato la pasta coi ricci.

È l’anno in cui Filippo & Alessandra e Alice&Marco si sono sposati. E per quanto riguarda Alice già so cosa scrivere l’anno prossimo 🙂


Delirio di fine anno

Le presentazioni a Catania e Messina sono andate molto bene, sono molto contento.

Purtroppo, avevo dimenticato il leggìo a Catania, così, nonostante fossi già a Messina, essendo l’oggetto in questione neanche mio, ho deciso di fare il giro largo al ritorno, passare da lì e tornare a Palermo.

A complicare il tutto iniziamo col fatto che ieri avevamo dimenticato anche la videocamera alla Hobelix, la libreria di Messina, e soprattutto sottolineando che la mia autovettura ha deciso di rompere per la quarta volta il radiatore. Potete immaginare il viaggio delirante che abbiamo avuto, con tanto di coda prima di entrare (finalmente) a Palermo con me che sfruttavo la leggera discesa per tenere il motore spento (per farlo un po’ raffreddare) usando solo il freno a mano.

Totale: ho guidato dalle 10 a stasera, con in mezzo una sosta a Etnapolis, almeno quella…

Arriveranno foto e quant’altro, nel frattempo mi sfogo subito, altrimenti il mio ultimo post poteva essere questo…


AUGURI!

100 di Corriere dei Piccoli.
100 anni di fumetto italiano.
Una data che posso godermi, finalmente una buona giustificazione per essere "troppo giovane" e non avere visto e vissuto mille cose.
Ce l’ho fatta.

Ho aperto ufficialmente anche il blog per gli omaggi al Corriere dei Piccoli.
(e anche un gruppo su Facebook)

Iniziamo alla grande, con Massimo Rotundo. Fateci un salto, e, se vi va, mandatemi qualcosa anche voi.

Auguri Fumetto!


Ballata per De Andrè a CATANIA e MESSINA

Prossimi appuntamenti: Genova, Agrigento, Palermo, Bari, Sassari, alcuni già definiti, altri in fase in definizione, tutti comunque ben divisi nei primi mesi dell’anno prossimo.


Auguri da me e da Inga

Ok, svelo questo asso nella manica.
Lei è Inga, e questo è il suo video di Natale, una delle cose più trash esistenti al mondo. La amo. Dovrebbe essere la versione al femminile di Gunther… ma… insomma… vederlo vi chiarirà le idee.
Buon panettone a tutti.


Sono consigliato per Natale…

…fico… la redazione di Comicus ha fatto un listone di possibili regali natalizi e ci sono tutti e due i miei libri, mi fa un piacere immenso… 🙂


Bbònnatale