Online: Andrea Accardi

Andrea è un disegnatore eccezionale e una splendida persona.
Ci siam conosciuti a Palermo ai tempi di 20mila Righe, una buona decina d’anni fa insomma, ed è sempre stato curioso catalogare tutte le cose che abbiamo in comune e che mi portavano ad avere sempre fra le mani pubblicazioni con suoi interventi fin dai tempi della Granata Press.
Proprio alcune sue illustrazioncine su Mangazine, ispirate al Devilman di Go Nagai, sono state spesso al centro di nostre discussioni concitate dedicate al grande maestro giapponese; non riuscivo quindi a credere ai miei occhi quando ho letto la prima volta John Doe 50, con un’intera sequenza tributo proprio a quel grandioso manga, una sequenza che, come subito dissi ad Andrea, nessun altro al mondo avrebbe potuto "rifare" così bene: non era una semplice imposizione di sceneggiatura, lui la sentiva sul serio, e questo si percepisce terribilmente.
Andrea poi lavora tantissimo, e zitto zitto, nonostante la sua parallela attività di letterista, sforna ogni anno qualcosa di nuovo, e da Progenie d’Inferno all’ultima edizione di Matteo ed Enrico è cresciuto esponenzialmente giungendo a livelli artistici a mio avviso altissimi.
Io che sono un maniaco della composizione all’interno della vignetta, del peso di ogni singola linea rispetto ad un’altra, trovo in Andrea un’armonia come pochissime volte riesco a trovare a fumetti, se non in artisti tipo Alex Toth, per intenderci.
Insomma, e non lo dico per il bel rapporto che abbiamo, Andrea è uno straordinario fumettista, mostruosamente modesto, grande professionista che se ne frega dei complimenti e va avanti continuando a letterare in parallelo, lezione di etica e umiltà per molti "grandi artisti".

Ieri abbiamo pubblicato su Kinart la prima parte di un suo Tutorial dedicato proprio al John Doe n°50, ricco di schizzi e bozzetti. Fateci un salto e non ve ne pentirete.
Inoltre, è anche possibile leggere una sua vecchia intervista fatta nel 2003 QUI.

Annunci

5 Risposte

  1. Cinicus

    Sergio, mi scuso pubblicamente per la mia latitanza, ma sono a meno di 24 ore dal peggior trasloco della mia vita, e non so quando riuscirò ad avere il tempo e la testa di postare su kinart per un po’…

    marzo 29, 2008 alle 12:48 pm

  2. molko8311

    concordo! andrea è un grande. punto e basta.

    marzo 29, 2008 alle 6:14 pm

  3. anonimo

    Sergio, mi confondi.
    Mi pubblichi, mi esalti, mi difendi.
    Ma insomma!

    Se si scopre che siamo tutti palermitani è la fine (ciao Giulio)! O l’inizio: a quando una bella mangiata di sasizza?

    Andrea

    marzo 29, 2008 alle 7:40 pm

  4. molko8311

    sasizza sasizza! 😉

    marzo 30, 2008 alle 9:58 pm

  5. foolys

    concordo appieno 😀

    marzo 31, 2008 alle 12:22 am

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...