Berlusconi può dire COGLIONI e Grillo non può dire VAFFANCULO

Siamo in un paese dominato da un monopolio telematico disgustoso, indecente e terrificante.
La televisione ha condannato il V-Day come un’operazione inutile e volgare, per via del nome, e soprattutto ho visto interi servizi dedicati al fatto che un "comico" non può permettersi di parlare di politica.
Siete delle merde e fate tutti cagare.
Voi, giornalisti che vi siete occupati di quei servizi, siete un’offesa all’Italia, marchettari e schiavi del potere, pur di rimanere nell’ombra a leccare il culo ai vostri padroni. Mi fate schifo.
Chiunque abbia visto uno spettacolo di Beppe Grillo può anche avere riso, può anche non essere stato d’accordo, ma di certo le cose che dice sono VERE e COMPROVATE. Cosa fa di una persona un politico? Si nasce politici? Devi avere una laurea? Smettiamola con questa storia che siccome Grillo faceva "ridere e basta" 20 anni fa vuol dire che sia adesso un comico con l’hobby dell’attualità, o che sfrutta l’attualità per fare ridere.
Le cose che dice Grillo NON fanno ridere, fanno accaponare la pelle, e sono cose fastidiose, che in televisione non vengono dette perchè siamo il paese di Pinocchio.
E’ una persona che si documenta, e cha lavora in quello che crede a tempo pieno, a differenza di chi sta realmente al potere.
E qui non si parla di inclinazioni politiche, il Vaffa-Day era contro Berlusca tanto quanto contro Prodi, era contro una politica che ci sta schiacciando coi loro dissidi interni perchè tutti vogliono comandare e nessuno vuole ascoltare, contro il fatto che mentre quei coglioni litigano (io posso usare coglioni, vero? o è un privilegio solo del Berlusca?) noi ce la prendiamo dove non sbatte il sole nell’attesa di un equilibrio che non arriverà mai, se non con la dittatura.
La democrazia non esiste più, e se qualche persona seduta in Parlamento ci crede ancora (non voglio essere così pessimista da pensare che sono davvero tutti da buttare) purtroppo non riesce a farsi sentire.
Siamo messi male, gente.

Per chiudere, a che siamo in tema, vorrei farvi vedere un filmato che mi sta a cuore.
E’ un’intervista a Paolo Borsellino poco prima della sua morte, già dopo la morte di Falcone. Se non vi va di ascoltarla tutta, scorrete fino al minuto 7, si parla di un certo Uomo che può dare del coglione a mezza Italia senza causare scandalo tanto quanto una V ironica.

Annunci

21 Risposte

  1. anonimo

    Occorre affinare il senso critico, bisogna andare oltre le impressioni e gli impulsi. Dubitare della bontà a tutto tondo dell’invasione barbarica di Grillo (cosa accadrà poi? tutto finirà nell’archivio delle nostalgie? Vedi i girotondi: a riguardarli oggi, con lucidità e senza cedimenti sentimentali, appaiono assai patetici e i loro protagonisti, svuotati, annebbiati. Forse allora erano mossi da vanità mista a smania politica? Mi pare sia prevalso il narcisismo fine a se stesso.). Grillo: grandissimo comunicatore, anche alternativo. Ma poi? Resterà qualcosa? C’è humus o si scivolerà verso altre proteste e tra un paio d’anni i vaffanculo di Beppe saranno nel ricco archivio del repertorio delle goliardate? Chi se ne frega dei coglioni di Berlusconi: noi dobbiamo costruire una cultura di sinistra: alternativa ai giochini ricattatori e prevedibili della destra becera. Dobbiamo fabbricare una sinistra responsabile, con dubbi e certezze. La storia siamo noi e anche la cultura. Nessuno si stenta escluso.

    settembre 12, 2007 alle 11:19 am

  2. MAiS2

    BERLUSCA è TOGO. GRILLO NO.

    settembre 12, 2007 alle 5:11 pm

  3. anonimo

    Si dice “toco”.

    settembre 12, 2007 alle 8:11 pm

  4. MAiS2

    solo a palermo.

    settembre 12, 2007 alle 9:46 pm

  5. anonimo

    anonimo, mi sa che sull’iniziativa di Grillo tu non sia ben informato.
    I girotondini erano un movimento guidato da moretti che metteva la sinistra di fronte ad un puro e vero fallimento. Cercò di scuoterli di fargli capire quanto fosse importante dare una svolta a vere e concrete formazioni di sinistra. Tutt’oggi purtroppo però la sinistra annega tra le loro mille controversie.
    Grillo apre gli occhi alla gente. Pone la gente dinnanzi alla realtà negata dai media.Senza di lui non avremmo mai saputo che in parlamento cerano 25 parlamentari condannati, per esempio. Ha aperto gli occhi, e con questa iniziativa popolare, l’ha aperta a 300.000persone. Per far passare in parlamento la proposta di legge, bastavano 50.000 firme. Grillo, in 1 giorno ne ha raccolto 6 volte tanto. Bastano a sufficenza per farsi sentire , no?
    Ti dico io cosa ci sarà dopo questa manifestazione, si andrà in parlamento e dovranno approvare la proposta di legge, perché E’ una richiesta del popolo. Se non lo faranno, se ne assumeranno le responsabilità. Torneremo in piazza e stavolta raccoglieremo 500.000firme per il referendum e poi ce lo firmeremo, aprrovandoci da soli la legge.
    Ma se continuiamo a dire a che serve, tanto loro faranno….questa omertà taciturna non farà altro che dare forza a quelli che già di potere ne hanno abbastanza.
    Ti do un consiglio, informati prima di dare giudizi affrettati. Grillo non ha fatto una manifestazione di sinistra. nei 25 parlamentari ci sono tutti, destra e sinistra. http://www.beppegrillo.it/condannati_parlamento.php
    qui trovi l’elenco

    Claudio Stassi

    settembre 12, 2007 alle 11:54 pm

  6. anonimo

    Io speravo che la deriva qualunquista fosse scongiurata: temo che il tono aggressivo non aiuti a capire. Peccato. Non sono solito dare giudizi affrettati, in genere alimento dubbi per costruirmi certezze. Ma se Grillo parlante e bloggante è l’ultima spiaggia, allora mi inchino e mando a quel paese dubbi e certezze. Viva Grillo. Parlo di qualunquismo perché in genere da un’ondata di sana incazzatura che non guarda in faccia né destra né sinistra sorge dal “nulla” (leggi dal marcio) un partitone becero-destroso: do you remember Berlusca? Non sono comunista, sono semplicemente un dubbioso uomo di sinistra, impegnato a non svendere il proprio talento e la propri intelligenza.
    Toco si dice solo a Palermo: se è per questo anche arancine e melenzane e anche ‘nguanto e ginguanta. Ginguanta va aspirato e enfatizzato in modo che sarebbe oltremodo arduo spiegare.

    settembre 13, 2007 alle 9:37 am

  7. foolys

    io dico solo che continuando ad essere anonimo non puoi permetterti molti rimproveri sul qualunquisimo o altre battute simpatiche come arancine e toco.
    la tua arroganza è davvero strabordante, tu non hai detto “a palermo si dice toco” hai detto “si dice toco”, e basta, e questa la dice lunga sulla larghezza d’onda del tuo cervello e del tuo pensiero.
    noi non ti faremo mai cambiare idea, ed è per colpa di gente come te, che non vuole capire, e che è convinta di avere ragione al 100 per cento, e che neanche vuole costruire un vero confronto, dato che stai nascosto, che il nostro bel paese è messo male.
    ora, ovviamente, dopo questo commento potresti “uscire allo scoperto”, o trovarti una identità fittizia.
    in ogni caso, non potrà fregarmene di meno.
    sei toco caro anonimo, davvero toco.

    settembre 13, 2007 alle 11:14 am

  8. foolys

    in ogni caso, dato che ti sei messo a palrare di tendenze politiche, perchè probabilmente avevi già da dire tutte queste belle cose e hai letto molto svogliatamente il mio post, la mia non era una celebrazione di beppe grillo, o una presa di posizione su determinate cose, era un triste commento sull’innegabile dato di fatto (come che a palermo si dice toco) che la televisione non solo ha sotterrato l’avvenimento ma ha fatto di tutto per spalarci merda su, con una disinformazione informata, perchè i giornalisti certe cose le sanno, ma dal saperle a dirle ce ne vuole. non è un caso che il nostro paese sia al limite della libertà di stampa, dato che abbiamo giornali e televisioni controllate. e con giornali e televisioni controllate è facile tenere in pugno, almeno fino ad un altro bel pò, un intero paese.

    settembre 13, 2007 alle 11:25 am

  9. anonimo

    su http://odiostudioaperto.blogspot.com/
    c’è anche un video su Studio Aperto (naturalmente) di come hanno fatto figurare la manifestazione. L’hanno fatta passare per qualcosa di confuso a cui la gente aderiva senza nemmeno sapere perchè. Facile: hanno preso gli unici due ebeti che non ne sapevano un cavolo. Ma d’altronde cosa vogliamo aspettarci da Studio Aperto… un “TG” che ha una invidiabile scaletta di tette,culi (ops scusami i francesismi) omicidi trattati come libri gialli, e sciacallaggi sulla sofferenza della gente..
    E soprattutto un “TG” (d’obbligo le virgolette) che è di parte e lo mostra senza alcun pudore: i servizi su Prodi per esempio sono sempre accompagnati da musichette circensi.

    Comunque ero certa che il VDay (a cui sono andata per firmare, ma ho trovato i moduli finiti) sarebbe stato “sporcato” da persone che cercano di parlare di destra e di sinistra, ignorando totalmente che il VDay non prendeva le parti nessun schieramento politico!

    settembre 13, 2007 alle 12:03 pm

  10. anonimo

    psss psss.. sergio algozzino lo sai? puzzi.
    non prendertela cn me xkè sono sincera.
    io dico le cose in faccia.sono intrepida.
    xò nn mi firmo ok?

    A__A ff

    settembre 13, 2007 alle 12:39 pm

  11. anonimo

    Era un tentativo di dibattito. Chiedo scusa per aver impermalosito gli utenti. P.S. Non ho una passione per i palermitanismi, ma visto che se ne fa un uso “strabordante” mi piaceva fare alcune puntualizzazioni, così, per dare un momento di alleggerimento alla tensione crescente. Mi dispiace per quella persona che mi associa maldestramente allo studio aperto fascistoide (mi dispisce perché non ha capito nulla): io sono di segno opposto. E chiedo scusa anche se ho sporcato il vaffa-day con i miei inguaribili dubbi di sinistra. Solo, non abbiate ceertezze così certe. Finisce che la delusione che seguirà sarà molto depriomente, ve lo assicuro. Torno a casa e chiudo. Se avessi scritto la mia identità non avrei sortito questo chiasso, credetemi. (Ah, sei tu?)

    settembre 13, 2007 alle 1:17 pm

  12. anonimo

    Dimenticavo: non leggo svogliatamente il tuo blog. Lo leggo spesso, volentieri e sono un tuo fan.

    settembre 13, 2007 alle 1:19 pm

  13. foolys

    il fatto che tu sia un mio fan può farmi piacere, ma mica significa che per questo non possa non essere d’accordo con quello che dici…
    forse volevi alleggerire il commento, come dici tu, ma ti assicuro che il tuo commento post-togo letto da un qualsiasi messinese può essere stato solo molto offensivo.
    in ogni caso, chi ha citato studio aperto si riallacciava al MIO commento, dove rimarcavo il fatto che i servizi al tg hanno spalato merda sul v-day, quindi non sentirti a tutti i costi colpito o equivocato, semplicemente chi parlava di studio aperto si è riallacciato al concetto originario del mio post, e non per rispondere a te, l’unico che lo ha fatyto è stato claudio, che sono sicuro conosci anche bene come conoscerai bene me.

    settembre 13, 2007 alle 1:36 pm

  14. anonimo

    No ma infatti sei un po’ egocentrico, io mi riferivo al post di Sergio, non al tuo commento.
    Mi riferivo alla disinformazione, e al fatto che su quel blog hanno parlato del VDay chiarendo qual’è la situazione mediatica in Italia, cioè UNO SCHIFO.

    settembre 13, 2007 alle 2:47 pm

  15. foolys

    in ogni caso, se ci conosciamo come dici, spero si possa fare una bella chiaccherata davanti ad una birra, o un thè :D, e mandare a cagare queste diatribe telematiche, che sono sempre equivoche nei toni e nel modo di esporsi.

    settembre 13, 2007 alle 3:09 pm

  16. anonimo

    Sergio, io non rimprovero nessuno, ci mancherebbe altro. Non ho questa assurda velleità: un blog però è un diario a cielo aperto. Ergo, tribuna-vetrina per lanciare sassi e accendere dibattiti. Concedimi il beneficio dei dubbi da lanciare in mezzo ad argomenti che trovo interessanti, significativi, pregnanti. Bisognosi di cure e approfondimerto. Speravo anche di restare anonimo (ma sapevo che sarei stato sgamato: sono già ampiamente sovraesposto tutti i santi giorni su migliaia di copia di repubblica palermo). Grillo-day: è tutto oro? Nessun dubbio? Possibile che a nessuno venga uno straccio di dubbio? Ricapitoliamo: Berlusconi può dire COGLIONI liberamente. E’ la sua cultura. Suscita clamore o scandalo? No, direi di no. Chi si aspetta dotte argomentazioni, alzi la mano! Grillo è libero di dire vaffanculo? Yes. L’ha pagata per essere libero di dire liberamente vaffanculo e per poter coltivare un suo pubblico e ha trovato un suo pubblico crescente: non pensate che questo significhi qualcosa? Cosa ha ottenuto con trecentomila vaffanculo? Spero che vogliate osservare un minuto intero di riflessione prima di una risposta. Ci ha fatto crescere? Siamo più responsabili e sappiamo meglio cos’è la cosa pubblica?. Sappiamo difenderci meglio dalle sovercherie e dalla prevaricazione mediatica della tivù? I telegionali fanno più o meno schifo dal loro avvento. Prendere o lasciare. O crearne di alternativi. Arduo, perché non puoi solo mandare affanculo. Ma puoi ignorarli e/o puoi creare giornalismo alternativo. Ma non con una sola voce che rischia di diventare dispotica, cristallizzata e compiaciuta. Più voci. E più voci, anche se simili a quella di Grillo, non sono la medesima cosa. Ecco, il dubbio. Ben venga Grillo, ma ben vengano altre proposte. Subito, immediatamente, perché a me Grillo che assieme a 300.000 persone dica vaffanculo ai politici corrotti non basta. Io li ho mandati affanculo già da tempo. E lo faccio ancora. Ma ancora reggo botta. Mi tengo stretta quella piccola lucidità che salvaguarda la mia sensibilità e la mia intelligenza. E’ posizionata a sinistra: ma non basta. Occorre ricollocarla e ho bisogno di sapere con chi e come. Non certamente con giovani e vecchi che godono di un momentaneo turpiloquio liberatorio.
    Non immaginavo che scherzando con toco e togo quelli di Messina potessero offendersi! Beh, scusate, ho una certa età…
    Un abbraccio fraterno e affettuoso a te, a Cla e a tutti coloro che avranno avuto voglia di tediarsi sin qui.
    Gianni Allegra

    settembre 13, 2007 alle 3:20 pm

  17. anonimo

    Io non discuto sul fatto che non basti un VDay a far riflettere, ti dò pienamente ragione.
    Ma è già qualcosa, nel senso che da qualche parte bisognerà pur cominciare. C’è troppa inconsapevolezza in giro.

    settembre 13, 2007 alle 3:33 pm

  18. foolys

    🙂
    comunque in realtà, sono sempre infastidito non dallle discussioni opposte ma dall’anonimato, è una cosa che sul web non sai mai come interpretare, soprattutto quando le discussioni vanno avanti, quindi ammetto di avere calcato la mano non perchè “non sapevo chi eri” nel senso che non sapevo che eri Gianni, ma nel senso che “non sapevo chi eri” e basta, è una cosa che mi mette sulla difensiva, e soprattutto, come dicevo prima di questo ultimo tuo intervento, ste discussioni se fatte faccia a faccia non sarebbero tali, perchè internet è una brutta bestia, e non sai mai come “leggere” le cose che uno scrive.
    e poi per adesso sono molto nervoso causa lavoro, lo sai, quindi scatto molto facilmente, e la questione anonimato è una di quelle che più si prestano a farmi scattare…
    già così mi sento MOLTO meglio, scrivo qui ste cose x chiuderla “pubblicamente” ma ce le diremo tanto di presenza, in privato, e meglio, solo che adesso mi viene l’ansia e spero possiamo riabbracciarci senza problemi…

    settembre 13, 2007 alle 3:33 pm

  19. MAiS2

    ma io non mi sono offesa ò__ò
    ci scherzo sempre con le differenze tra palermo e messina è_è
    il problema dei commenti è che il tono col quale si “parla” non può essere letto..
    le mie battute si riferivano in genere a gente che non si firma.. il problema dei commentatori anonimi è che vengono tutti idealmente unificati tra di loro, quindi quel che hai detto tu poteva essere tranquillamente stato scritto da altri che hanno commentato con cavolate in passato.. perdono >_< nn avrei voluto sembrare acida é____é

    *

    settembre 13, 2007 alle 3:39 pm

  20. anonimo

    Sergio, io ti abbraccio volentieri sempre e come prima (non ho mai avuto dubbi sulla nostra reciproca buonissima fede) e ti sono vicino nelle faccende lavorative che ti fanno tribolare e che fanno tribolare purtroppo altri grandissimi talenti. Non sapevo che l’anonimato ti urtasse così: non ho un blog e non credo che mai ne avrò. Non conosco bene le dinamiche che il botta e risposta possa sucitare.Ora lo so!!! Ma io mi sono nascosto dietro un anonimato “palese” e un pò vanitoso: adopero verbi aggettivi e argomenti per me consueti, non millanto. Mi piaceva scherzare sul “vediamo se indovinate chi sono”. Una cosa ludica. Abbiamo bisogno di giocare un pò tutti. Anch’io, non più giovanotto di primo pelo, e incazzato per vicende lavorative: ma tu guarda! Sapessi quanti vaffanculo lancerei per strada e all’indirizzo di certuni! Ma, ripeto, sento la fortissima necessità, di preservare quel micro-quid di lucidità critica. Sarà l’età…
    Ciao,
    gianni

    settembre 13, 2007 alle 3:59 pm

  21. anonimo

    a me cmq questa iniziativa è sembrata una grossa occasione sprecata, un uso grossolano di un potenziale enorme: 300.000 firme per 3 proposte destinate a non essere portate avanti, di cui la prima in contrasto con la costituzione, la seconda più deleteria che efficace (anche a detta di gente che raccoglieva le firme) e la terza inutile.

    sono per la rabbia, e per l’opporsi allo stato di cose, ma questo non è il modo giusto. come ho scritto altrove, è come se tu dovessi andare fino in Oklahoma ma ti stessi dirigendo invece verso Bombay. arriva Grillo e ti dice: “guarda che stai sbagliando, di qui non si va in Oklahoma. Seguimi!” e poi partono entrambi in direzione Londra.

    il votarxy

    settembre 13, 2007 alle 4:25 pm

Searching for a Comment...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...