Archivio per ottobre, 2006

Lucca

Si avvicina Lucca, si avvicina la visione delle copie stampate di Mono, ed ecco allora un piccolo programmino ufficiale di dove potrete trovarmi, considerando comunque che sarò più o meno fisso allo stand Tunuè.

Giovedì 2 novembre

16/18:30 Cronaca di Topolinia

Venderdì 3 novembre
16/17 Mono, Stand Tunuè
18:30 Aperitivo Kinart, piazzetta Anfiteatro

Sabato 4 novembre
11/12 Mono, Stand Tunuè

Domenica 5 novembre

14:00 presentazione Mono

Questo è invece il programma dello stand di Mono:

Mercoledì 1 Novembre
15:00-17:00 Mauro Cao
17:00-19:00 Laura Spianelli
19:00-20:00 Happy Hour con Tunué. Sconti, disegnatori e… molto altro ancora!

Giovedì 2 Novembre
10:00-12:00 Marco Rizzo
11:00-13:00 Laura Spianelli
16:00-17:00 Giovanni Gualdoni
17:00-19:00 Bruno Olivieri
19:00-20:00 Happy Hour con Tunué. Sconti, disegnatori e… molto altro ancora!

Venerdì 3 Novembre
11:00-12:00 Giuseppe Manunta
12:00-13:00 Manfredi Toraldo
15:00-16:00 Mauro Cao
16:00-17:00 Roberto Baldazzini/Sergio Algozzino
17:00-18:00 Arianna Rea/Ilaria Traversi
19:00-20:00 Happy Hour con Tunué. Sconti, disegnatori e… molto altro ancora!
21:30 Cena Tunué

Sabato 4 Novembre
11:00-12:00 Marco Turini/Sergio Algozzino
12:00-13:00 Emiliano Longobardi
13:00 Tunué, cantiere aperto sul futuro – presso il Museo Nazionale del Fumetto – ex Caserma Lorenzini Piazza San Romano in Lucca – Interverranno Emanuele Di Giorgi, Massimiliano Clemente, Sergio Badino, Giovanni Marchese, Luana Vergari, Mauro Cao e altri autori Tunué
15:00-16:00 Claudio Stassi/Marco Rizzo
16:00-17:00 Paolo Maddaleni /Yoko Ippolitoni/Elena Zarelli
17:00-18:00 Roberto di Salvo/Manfredi Toraldo/Sandro Pizziolo
19:00 Aperitivo Mono: con Sergio Algozzino, Marco Rizzo e molti altri autori

Domenica 5 Novembre
12:00-13:00 Emiliano Longobardi
12:30 Showcase di Mauro Cao – autore di Bookcrossing – presso Piazza Grande, Padiglione "Passaglia"
13:00 Marco Rizzo
14:00 Mono, libertà di raccontare – presso Palazzo Ducale
Interverrano Sergio Algozzino, Marco Rizzo, Emanuele Di Giorgi, Massimiliano Clemente e tutti gli autori coinvolti nel progetto
16:00-17:00 Bruno Olivieri
17:00-18:00 Mauro Cao
19:00-20:00 Happy Hour con Tunué. Sconti, disegnatori e… molto altro ancora!


A Grande Richiesta…

Ecco la faccia di quel poveraccio vittima della pubblicità degli Urrà, chissà che fine ha fatto…

Ed ecco invece a mia grande richiesta il cacao per latte della mia infanzia, lo Sprint, di cui conservo gelosamente a casa un barattolo, purtroppo senza etichetta, e che ho dovuto fotografare per mancanza di materiale reperibile sul web (ma volendo è facile trovare le pubblicità sul Topolino).

Nello Sprint ho trovato fra le altre cose:
Mostri in plastica dei Ghostbusters (The Real), tutti sopravvissuti.
Giochi calamitati dei Masters of the Universe, sopravvissuto solo il fogliettino con le spiegazioni dei giochi ,sig.
Ma, soprattutto, coi punti dello Sprint, ho potuto ricevere a casa Ray Stantz, adesso un pò distrutto, ma che all’epoca mi ha dato grandi soddisfazioni.
Scomparso lo Sprint, passai all’intramontabile Nesquik, che essendo ancora disponibile sugli scaffali dei supermercati non ha certo lo stesso fascino.


Perchè???

Perchè non c’è più? Qualcuno lo sa?


Earl

Un telefilm che in questi giorni mi sta prendendo molto è My Name is Earl, 20 minuti di sceneggiatura intelligente al servizio di un soggetto molto divertente, ovvero un tizio che nella vita ne ha fatte di tutti i colori, che dalla vita ha sempre ricevuto merda, e che adesso, avendo scoperto il Karma, redige una lista di tutte le sue malefatte e in ogni puntata cerca di rimediare a qualcuna di esse.

Il protagonista poi è Jason Lee, viso conosciutissimo per gli appassionati dei film di Kevin Smith, una su tutte è il mitico inchiostratore di che si incazza in fiera quando viene sbeffeggiato da un ragazzino che lo prende in giro dicendo che il suo mestiere è solo quello di ricalcare.


Isola di Fuoco

Nel post precedente, fra i commenti, Rossana osava dire che sono un nostalgico.
Ebbè, hehe, ha perfettamente ragione, sono un patetico cultore della memoria spicciola, e in questi giorni Erika mi ha aiutato tornare indietro nel tempo parlando di un gioco che desideravo da matti, L’Isola di Fuoco, che lei possiede in condizioni perfette, e così mi ha fatto felice spedendomi qualche meravigliosa foto che vi mostro…


I Cavalieri del Re a Lucca!!!

OMMIODDIO.
Altro che Jeff Smith, quest’anno a Lucca ci saranno i Cavalieri del Re, e, per farvi capire quanto impartante per mia sia questa notizia, estrapolo una vignetta da Pioggia d’Estate e vi riporto a leggere qui.


24 OreHIC Anteprima

Ecco una tavola esplicativa della mia 24 ore (esattamente la numero 22, fatta tipo alle 8 o alle 9 di mattina)…


24 OreHIC

Anche io ho fatto la mia 24Ore, ieri, alla Scuola del Fumetto di Palermo. Per chi non sapesse di cosa sto parlando, riassumo dicendo che scopo della manifestazione (mondiale) è quello di portare a termine una storia di 24 tavole in 24 ore, o comunque di finire le 24 tavole, anche in meno, o comunque di fare le 24 ore, o comunque di partecipare e basta.
Qui trovate tutto il resoconto passo passo della giornata di ieri/oggi.
Abbiamo iniziato alle 14:30, dopo lo scatto della foto di gruppo, ero partito con una storia che ho abbandonato dopo un’oretta, così sono entrato in crisi mistica, nel momento poi di maggiore afflusso di pubblico, tanto per innervosirmi ulteriormente, ho trattato malissimo tutti e me ne sono andato un paio d’ore a spasso, convinto ormai di non farcela più…trovata un’idea migliore non riuscivo a recuperare il tempo perso, tanto che allo scoccare delle 12 ore ero ancora a tavola 10, ma questo perchè non mi interessava disegnare e basta, volevo un’idea giusta, volevo scriverla bene, così ho letterato un bordello (ma davvero) e mi sono bruciato i movimenti della mano arrivato a stamattina. In ogni caso, stress iniziale a parte, il tempo è volato come niente, non ci sono stati cedimenti causa sonno da parte di nessuno, abbiamo continuato come dei treni e ci siamo ritrovato che era mattina dopo che l’ultima volta che avevo consultato l’orologio erano le 3 e mezza…un’esperienza notevole, divertente, assolutamente aggregativa, sono contentissimo di averla fatta, della gente che c’era, di quello che hanno fatto gli altri e di avere visto e sentito a notte fonda cose che un umano non potrebbe mai immaginare.
A breve, qualche anteprima.
Ma adesso, buonanotte a tutti!


Voglio un'Alabarda Giapponese fatta di Mercurio Giapponese

A pagina 50 circa di Pioggia d’Estate mi sono tolto lo sfizio di saltellare in una vignetta insieme agli eroi dei miei cartoni animati preferiti d’infanzia…in realtà è tutto un capitolo delirante dedicato a questo argomento, e ogni vignetta trabocca di citazioni, e, soprattutto, di personaggi…


Clerks II

Ero assolutamente convinto che questo seguito, a più di dieci anni di distanza, non avrebbe minimamente retto il confronto col primo, geniale, film. E invece sbagliavo. Certo, c’è più sentimento, vena che ormai furoreggia nelle ultime opere di Smith (tranne che nel lungometraggio dedicato a Jay e Silent Bob), ma ci sono certi dialoghi che non solo non ti fanno rimpiangere il predecessore, ma che hanno consacrato questo film come quello in cui ho più riso al cinema in tutta la mia vita. Davvero, senza respiro, due o tre discussioni su tutte, delirio puro, cultura Pop alle stelle, Nerd presi d’assalto alla grande. Geniale. Da rivedere presto.